18 novembre 2017 - Forlì

Avviso di garanzia per il sindaco Davide Drei

In merito alla vicenda della holding Livia Tellus: abuso d'ufficio e falso ideologico i reati ipotizzati

Lo ha reso noto ieri nel pomeriggio: il sindaco Davide Drei è stato raggiunto da un avviso di garanzia in merito alla questione Livia Tellus che vede già indagati il presidente di Livia Tellus Gianfranco Marzocchi e il direttore generale del Comune di Forlì Vittorio Severi. In mattinata il sindaco aveva fatto richiesta in Procura per sapere se vi erano procedimenti a suo carico e si è così torvato un avviso di garanzia che ipotizza i reti di abuso d'ufficio e falso ideologico.

 

La vicenda ha inizio nel 2015, quando la holding delle partecipazioni nelle società pubbliche del Comune di Forlì diventa holding di tutti e quindici i Comuni dell'Unione dei Comuni e viene deciso di aumentare il compenso del presidente Gianfranco Marzocchi che da un compenso di 8mila euro passò a 30mila, più 15mila al raggiungimento dei risultati.

Drei afferma che "Non c'è danno per le casse pubbliche, ma un maggior risparmio di quello che prevede la legge" e rileva che, durante la pratica amministrativa, "nessuno ha mai opposto un rilievo tecnico e contabile" e al momento non esiste interpretazione unica della norma.

Invece di chiudere la Livia Tellus e fare un'altra società dei quindici Comuni, nelle parole di Drei, nel 2015 si decise di mantenerla aprendo l'ingresso a nuovi soci, puntando su risparmio e migliore razionalizzazione.

 

Secondo il sindaco non ci sono rischi per la sua maggioranza di governo, "Sono convinto che terrà" afferma, ricordando che non è l'unico sindaco colpito da avviso di garanzia

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.