11 settembre 2017 - Forlì

CLAI celebra le eccellenze italiane: il premio “100% Italiano” a Gino Girolomoni, padre dell’agricoltura biologica in Italia

Presidente CLAI: “Orgogliosi di aver premiato la vita di un uomo che ha sempre portato con sé i valori della civiltà contadina”

Imola, settembre 2017 - Fin dal 1962, anno dalla sua nascita, CLAI ha sempre garantito che i suoi prodotti provenissero da una filiera 100% italiana: dai campi alla tavola, coltivando terreni, gestendo allevamenti e svolgendo ogni fase della produzione. Spinta dai valori della sua identità, la Cooperativa Lavoratori Agricoli Imolesi si è fatta portavoce della valorizzazione del patrimonio e delle tradizioni italiani arrivando a ideare un premio “100% Italiano” per celebrare una personalità o un’impresa che si è distinta per l’impegno a favore della promozione della cultura e del lavoro.

 

Dopo aver premiato nella passata edizione Judith Wade, fondatrice e CEO della rete Grandi Giardini Italiani che raccoglie le meraviglie verdi d’Italia (tra questi anche Villa la Babina), ieri sera in occasione dell’evento “Sapori in Villa” della 27esima Festa del Contadino, CLAI ha scelto di celebrare Gino Girolomoni, precursore e padre dell’agricoltura biologica in Italia.

 

Siamo orgogliosi di aver premiato la vita di un uomo che ha sempre portato con sé i valori della civiltà contadinaspiega Giovanni Bettini, presidente CLAI - Valori con i quali anche CLAI si identifica. Gino Girolomoni parlava di promuovere comportamenti sostenibili nell’ambito lavorativo e credeva fortemente in un’agricoltura sostenibile; in linea con le sue parole noi di CLAI cerchiamo ogni giorno, da oltre mezzo secolo, di garantire una produzione rispettosa in ogni singolo aspetto: dall’allevatore alla terra, passando per il benessere animale e l’ambiente”.

 

A consegnare la seconda edizione del premio “100% Italiano” al figlio di Girolomoni, Giovanni Battista, c’era il giornalista Duilio Giammaria, conduttore del programma di Rai Uno Petrolio.

 

È un onore e una grande gioia aver ritirato questo premio in nome di mio padre afferma Giovanni Battista Girolomoni, presidente della Cooperativa Girolomoni un importante riconoscimento al lavoro che ha portato avanti con tanto coraggio e intraprendenza.Non soffochiamo l’urlo della terra con la chimica’, diceva, ‘torniamo alle nostre campagne’. Gino è stato portavoce di idee e valori che quarant’anni fa sembravano quasi una follia. Oggi invece i suoi sogni sono diventati una realtà consolidata e sempre più apprezzata. Il nostro obiettivo come Cooperativa Gino Girolomoni è quello di portarle avanti per una produzione sempre più sana, italiana e rispettosa.”

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.