7 agosto 2017 - Forlì, Società

Modigliana, l'emergenza idrica migliora grazie a quattro autobotti

In mattinata riunione presso Romagna Acque

L'emergenza idrica in atto a Modigliana, dopo il caldo torrido dei giorni scorsi, sta leggermente migliorando grazie a 4 autobotti Hera in turno continuo e una alimentazione all'acquedotto leggermente superiore. I siti sensibili (l'unità ospedaliera con 12 degenti, i due Centri Anziani e la mensa a servizio delle stesse strutture) sono tutti in sicurezza grazie alle azioni predisposte ieri in poche ore (riempimento dell’accumulo nella mensa e l’attivazione delle due cisterne per il Centro Anziani e l’unita ospedaliera) e vengono costantemente monitorati e reintegrati.

 

Per limitare il più possibile lo stato di criticità e i disagi alla cittadinanza, la situazione continua ad essere presidiata con grande impegno e costantemente supportata in sito dal personale della Direzione Acqua di Hera, in coordinamento con l'Amministrazione, attraverso l'utilizzo di 4 autobotti fin dalle prime ore di ieri, oltre ad altre azioni di emergenza.

 

Per oggi, lunedì 7 agosto, è prevista una riunione presso Romagna Acque Società delle Fonti per capire le azioni che quest'ultima potrà mettere in atto per far fronte alla situazione di criticità creatasi nell'approvvigionamento dell'acqua. Nel frattempo proseguirà l'azione di Hera al servizio della cittadinanza.

Hera desidera inoltre precisare che nei restanti territori gestiti, non caratterizzati come in questo caso da carenza di approvvigionamento perché direttamente allacciati alla diga di Ridracoli, non si evidenziano situazioni di criticità tali da compromettere la continuità del servizio.

Oltre al monitoraggio continuo delle reti idriche, sia tramite il sistema di telecontrollo sia attraverso attività direttamente sul campo (come sezionamenti, misure di portata e pressione nei punti più sfavorevoli della rete), per alcuni territori più critici, Hera ha già definito un piano di approvvigionamento da mettere in campo qualora si verifichino deficit di portata: ad esempio, oltre al ricorso all’uso di autobotti (come nel caso di Modigliana), l’eventuale limitazione dei consumi alle utenze maggiormente idro-esigenti.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.