20 luglio 2017 - Forlì, Economia & Lavoro

Gestione servizio rifiuti, sindaco Drei: "Il parere dell'autorità anticorruzione conferma correttezza delle scelte del territorio"

Anac ha evidenziato le criticità contrattuali relative a Hera e Herambiente

“Il recente provvedimento di Anac, che evidenzia criticità relative alle attività contrattuali di Hera e di Herambiente per la gestione del servizio rifiuti, indirettamente conferma la bontà, la lungimiranza e la correttezza delle scelte operate dal nostro territorio che hanno portato alla costituzione di un'entità direttamente gestita dai Comuni e alla neonata società in house, Alea Ambiente”.
Questo il commento del sindaco di Forlì, Davide Drei, in merito alla delibera firmata nei giorni scorsi dal presidente dell'Autorità nazionale Anticorruzione Raffaele Cantone, nella quale vengono mossi molteplici rilievi rispetto al sistema di gestione dei rifiuti di Hera e della sua controllata, tra cui il prolungarsi del regime di "prorogatio" dei contratti di affidamento del servizio. Per quanto riguarda la Provincia di Forlì-Cesena, ad esempio, i termini degli affidamenti risalgono al 2011.
Alla luce di questa situazione, l'Amministrazione Comunale ha avviato alla fine del 2014, attraverso Livia Tellus Romagna Holding, approfondimenti e verifiche sul progetto di gestione del servizio rifiuti attraverso una società in house, che hanno portato alla elaborazione di una proposta sostenuta a larga maggioranza dal Consiglio d'Ambito locale di Atersir, di cui fanno parte i 30 Comuni della Provincia di Forlì-Cesena. Il progetto è stato poi approvato in via definitiva da Atersir, con delibera del febbraio 2017, nella quale è stata riconosciuta la legittimità del percorso intrapreso e la convenienza per i cittadini.
“La scelta operata dai 13 Comuni della Romagna Forlivese per la costituzione della società in house – prosegue Drei – ha rappresentato da un lato un'assunzione di responsabilità dei Sindaci rispetto ad una situazione in cui il contratto di affidamento era scaduto e, dall'altro, è stata espressione del diritto degli Amministratori di proporre strategie alternative per funzioni fondamentali, con vantaggi per la comunità sotto il profilo economico, ambientale e della qualità del servizio. La posizione assunta dall'Autorità Anticorruzione rappresenta per noi un imprimatur rispetto alle scelte compiute, a fronte della complessità delle sfide che abbiamo superato e che ancora ci attendono”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.