8 giugno 2017 - Forlì, Economia & Lavoro, Società

Alea Ambiente è la nuova società di gestione rifiuti

Prima una fase transitoria e dal 2019 si pagherà per il rifiuto realmente prodotto

Il suo nome è Alea ed è la nuova società incaricata alla raccolta di rifiuti a Forlì e nei tredici comuni del territorio che hanno deciso di staccarsi da Hera. Chi, di fatto, dovrà avviare tutta la procedura è il nuovo amministratore unico della società, Paolo Contò. Il tutto a partire dal 2018 per quanto riguarda il nuovo regime e a partire dal 2019 per quanto riguarda la tariffa puntuale, cioè il pagamento del rifiuto indifferenziato realmente prodotto dal singolo utente.

Contò, direttore della società in house dei Comuni della provincia di Treviso, spiega come dopo la fase transitoria e a partire dal 2019 si pagherà per il rifiuto effettivamente prodotto, ciò darà un forte incentivo a differenziare il più possibile e, nel contempo, a produrre meno differenziato possibile, con l'obiettivo d portare subito la raccolta differenziata al 74%, riducendo i chili per abitante da 700 a 500.

Con Hera continuerà la collaborazione, su altri fronti.

 

Sulla sfida posta dalla nuova cosità, così si è espresso il deputato forlivese Bruno Molea, vice capogruppo alla Camera di Civici e Innovatori: «Ambire a una riduzione così drastica di raccolta differenziata in poco tempo è scelta coraggiosa alla quale il comprensorio forlivese è arrivato dopo anni di dibattiti, a volte anche aspri. La rivoluzione che sta per presentarsi sarà totale, dalla scomparsa dei cassonetti alla raccolta porta a porta spinta, ma non c'è altra via se si vuole arrivare allo spegnimento di uno dei due inceneritori cittadini, come auspicato non solo dal governo locale del territorio ma anche da quello regionale. Certo perché si arrivi al vero spegnimento è necessario che lo sforzo oggi avviato sia corale e non si fermi al comprensorio forlivese: anche in questo starà la difficoltà della scelta fatta oggi con la presentazione della società in house. Cambiare si può, pur con mille incognite».

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.