14 marzo 2017 - Forlì, Cronaca

Il radicamento delle mafie in Emilia-Romagna al centro di un convegno

Venerdì 17 marzo incontro promosso da UDU e Libera

FORLI' - Venerdì 17 marzo alle ore 16,30-19 a Forlì presso l’aula 3 del Teaching Hub- Campus universitario di Forlì, Università di Bologna (Viale Corridoni 20) si terrà l’incontro dal titolo ‘Il radicamento delle mafie in Emilia-Romagna’ organizzato dalle associazioni Presidio di Libera di Forlì ‘Placido Rizzotto’ e Unione degli Universitari di Forlì.

 

Il Presidio di Libera di Forlì e l’UdU da anni si occupano di promuovere iniziative d'informazione e di sensibilizzazione sulle tematiche dell’antimafia sociale. Di certo non potevano chiudere gli occhi di fronte a ciò che sta accadendo in Emilia-Romagna, dove, oltrepassando i confini ‘tradizionali’, ‘Ndrangheta, Camorra e Cosa Nostra sono arrivate  seguendo l’odore dei soldi e diventando imprenditrici d’illegalità. Gioco d’azzardo, usura ed estorsioni, traffico di armi e di stupefacenti, edilizia sono diventati i settori in cui operano. Il muro di silenzio dietro il quale si nascondono i clan sta crollando a Reggio Emilia per merito del Processo Aemilia, il più grande processo per mafia mai tenutosi al Nord.

 

A fronte di questa realtà e dell’avvicinarsi del 21 marzo, giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti  di tutte le mafie (che quest’anno per l’Emilia-Romagna si svolgerà a Rimini), l’incontro vuole essere un’occasione di confronto e riflessione su un fenomeno che caratterizza il presente della nostra regione, che riguarda tutti noi e il nostro futuro, ma  di cui si parla ancora troppo poco. Saranno presenti: Marco Mescolini (Magistrato Direzione Distrettuale Antimafia di Bologna)Gian Guido Nobili (dirigente regione Emilia-Romagna); Mirto Bassoli (segreteria regionale CGIL Emilia-Romagna). Modera: Marco Borraccetti, docente dell’università di Bologna. Al termine dell’incontro ci sarà spazio per il dibattito finale. L’incontro è aperto a tutti, cittadinanza e studenti.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.