19 novembre 2016 - Forlì, Economia & Lavoro

Ricomincia da Forlì il progetto per le scuole “Made in Italy”

I Giovani Imprenditori di Confindustria Forlì-Cesena incontrano gli studenti per parlare di prodotti italiani, brand e marketing internazionale

FORLI' - La prima giornata della 2° edizione del format di lezioni speciali “Made in Italy” ha fatto tappa all’ITE “C. Matteucci” e al Liceo Scientifico “Fulcieri Paulucci Di Calboli” di Forlì. Questa mattina una delegazione di Giovani Imprenditori composta dal Presidente Kevin Bravi, dai Vice Presidenti Elena Babini, Davide Gabrielli e Michele Montalti e dal membro del Consiglio Annalisa Samorani, ha incontrato in due sessioni quasi duecento ragazze e ragazzi delle classi V degli indirizzi amministrazione finanza e marketing e relazioni internazionali e marketing dell’ITE e delle classi III del liceo scientifico.

Anche quest’anno il progetto si rivolge agli studenti degli istituti superiori per raccontargli come si crea il valore aggiunto di un prodotto italiano e come si vende nel mondo questo valore. Il format resta simile a quello della precedente edizione, una serie di interventi frontali di circa 20 minuti.

Ad aprire le due sessioni è stato il Presidente Bravi, che ha presentato il Gruppo Giovani di Confindustria Forlì-Cesena e le attività dedicate al mondo della scuola, per lasciare poi spazio agli interventi formativi. Il primo è stato Davide Gabrielli, che ha dato ai ragazzi nozioni di base di marketing internazionale, utili per capire come si crea il valore dei prodotti italiani. A portare un esempio pratico è stata Elena Babini, che ha presentato la case history di un progetto di costruzione di brand per un consorzio di aziende italiane che vendono all’estero prodotti alimentari. Continuando sul settore food, Annalisa Samorani ha parlato di packaging come parte fondamentale del processo di costruzione e riconoscibilità di un marchio. A chiudere le fila è stato poi Michele Montalti che ha parlato di logistica internazionale spiegando agli studenti come si muovono le merci in tutto il mondo.

 “Crediamo molto in questo progetto, tanto che abbiamo deciso di ripresentarlo alle scuole anche quest’anno.” – spiega Kevin Bravi, Presidente dei Giovani – “La prima edizione è andata benissimo, con una risposta grandiosa: abbiamo collaborato con 6 differenti istituti del comprensorio di Forlì-Cesena e parlato a oltre 650 studenti. Quest’anno siamo partiti con grande entusiasmo incontrando già nella prima tappa due scuole e quasi 200 studenti. Siamo sempre felici di lavorare sul fronte education, ci permette di far capire ai ragazzi cosa significa fare impresa e allo stesso tempo aiuta gli istituti nell’adempimento dell’alternanza scuola lavoro. Rispetto all’edizione dell’anno scorso abbiamo una new entry: Annalisa, che parla di packaging in modo poco convenzionale, arricchendo di un ulteriore contenuto tecnico i nostri interventi.”

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.