1 agosto 2016 - Forlì, Cronaca, Politica

Demolito un edificio strappato alla criminalità organizzata – video e foto

FORLÌ. È stato un colpo di piccone assestato dal Sindaco Drei in persona - accompagnato dall'Onorevole Marco di Maio, dalla consigliera regionale Valentina Ravaioli e dagli assessori Maria Grazia Creta, Raoul Mosconi ed Elisa Giovannetti – a dare il via alla demolizione, questa mattina, di un edificio strappato dalle mani della criminalità organizzata, nota come “area ex Limonetti”.

La demolizione di questa mattina è solo il culmine di un lungo percorso durato non meno di cinque anni e che, dunque, parte nientemeno che dalla Giunta Balzani. La confisca dell'immobile avvenne nel lontano 1997 e non si contano le lungaggini burocratiche, come ammesso dallo stesso assessore Mosconi, per arrivare a questo importante risultato.

“Una demolizione diversa dalle altre” ha commentato su facebook il deputato Marco di Maio “un bene confiscato che sarà ricostruito con tecniche innovative e all’avanguardia della sostenibilità, per diventare la Casa delle associazioni e di chi si batte per promuovere la legalità. Grazie a un progetto del Comune della Regione, promosso in primo luogo da Valentina Ravaioli, comincia a prendere forma una delle azioni concrete per promuovere la legalità come bene comune”.

In sintesi, il messaggio è proprio questo: da un male si può trarre un bene. Il proprietario dell'area fu infatti coinvolto in una vicenda di usura. In quei luoghi, frutto (o teatro) di attività criminali, oggi si guarda al futuro e alla possibilità di costruire di nuovo, per realizzare la tanto desiderata “Casa delle Associazioni”.

Nei campi che costeggiano l'area, anch'essi sottratti alla criminalità organizzata, sono già attive alcune attività agricole curate dalla Cooperativa For.B.

 

 

Per tutte le foto, consultare la galleria su facebook

 

(Michele Dori)

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.