23 maggio 2016 - Forlì, Cultura, Eventi, Società

Una serata di sensibilizzazione sui gruppi di auto aiuto con il centro “Parole Diverse”

FORLÌ. Il 25 Maggio ore 20.30 Il Centro per la Relazione di Aiuto “Parole Diverse” con il patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Educative e Formative, Istruzione, Lavoro e Occupazione, Attività produttive, Progettazione Europea, Relazioni internazionali, promuove una serata di sensibilizzazione sui gruppi di auto aiuto, rivolta alla cittadinanza e alle Associazioni di Volontariato.

I gruppi di auto aiuto sono costituiti da persone, che condividono un problema specifico e che si incontrano, a titolo gratuito e in modo paritario, per affrontare un percorso di confronto e di sostegno reciproco.

L’auto aiuto non è propriamente una tecnica, ma una funzione umana spontanea e naturale. Chiunque di noi l’ha sperimentata almeno una volta nella vita, quando in un momento di difficoltà, ha cercato, nella propria rete di conoscenze, qualcuno che avesse la medesima esperienza di sofferenza, per condividere, per ricevere comprensione ed un utile scambio di informazioni.

Le persone si incontrano, raccontano le proprie esperienze personali, cercano di trovare eventuali soluzioni; inoltre vengono rafforzati i rapporti interpersonali, si cerca di ristabilire un nuovo equilibrio nella vita quotidiana al fine di modificare, adattarsi o migliorare la propria condizione di sofferenza. Le persone che condividono un problema mettono a disposizione degli altri membri del gruppo l’esperienza e le competenze acquisite nel tempo.

La metodica dell'auto aiuto, per le sue intrinseche caratteristiche, offre la possibilità di attivare gruppi per un ampio ventaglio di problematiche sociali, psicologiche e fisiche. Ormai anche in Italia sono presenti oltre 3000 esperienze (come evidenzia l'ultimo censimento dei gruppi di auto aiuto in Italia del 2007, a cura del Coordinamento Toscano dei gruppi di auto aiuto) nei settori più vari: dipendenze da sostanze psicoattive, disabilità, malattie croniche e rare, sieropositività, trapianti d’organo, malattie neoplastiche dipendenza affettiva, disturbi del comportamento alimentare, identità di genere, marginalità, depressione, ansia e attacchi di panico, affidi, adozioni, difficoltà legate alla genitorialità, ecc.).

Nel corso della serata verrà illustrato il funzionamento di un gruppo di auto aiuto, inoltre testimonieranno alcuni rappresentanti di gruppi attivi nel territorio forlivese. Questo primo appuntamento vuole essere l'avvio di un percorso più articolato che prevede da un lato l'attivazione di nuove esperienze di auto aiuto sul territorio, dall'altro la creazione di una rete che garantisca visibilità e integrazione tra i gruppi già esistenti.

Il Centro “Parole Diverse” ha in progetto di avviare percorsi formativi volti all'apertura di nuovi gruppi , per questo sarà prezioso il coinvolgimento del mondo del Volontariato, che spesso svolge un naturale osservatorio permanente, capace di rilevare tempestivamente bisogni ed disagi. Dall'altro si propone di svolgere un ruolo di coordinamento dei gruppi, al fine di garantire quell'integrazione con il mondo istituzionale, indispensabile per l'invio delle persone e la buona riuscita delle esperienze di auto aiuto.

Condurrà la serata in quanto responsabile del progetto la Dott.ssa Francesca Focardi, psicoterapeuta, l’incontro gratuito si svolgerà mercoledì 25 maggio ore 20.30 presso i locali del centro “Parole Diverse” via Mameli 41, Forlì. Per ulteriori informazioni potete visitare il sito www.centroparolediverse.wordpress.com oppure la pagina facebook Centro Parole Diverse.

 

 

Centro per la relazione d'aiuto "Parole Diverse” - Comunicazione

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.