29 febbraio 2016 - Forlì, Cesena, Economia & Lavoro

ConfCooperative tiene nonostante la crisi e cresce nell'ultimo quadriennio

Venerdì 4 marzo l'assemblea congressuale provinciale al Grand Hotel di Castrocaro

CESENA. In vista dell'Assemblea Congressuale Provinciale di Confcooperative Forlì-Cesena, che si terrà venerdì 4 marzo presso il Grand Hotel Terme di Castrocaro (sala Piacentini, ore 14 e 30), l'associazione di categoria ha presentato questa mattina i dati del quadriennio 2012-2016.

Numeri sostanzialmente in crescita per Confcooperative sul territorio forlivese e cesenate. In quattro anni, le cooperative sono passate da 233 a 254, con un fatturato complessivo superiore ai 4 miliardi di euro. Circa 37mila i soci del sistema di confcooperative e oltre 15mila i lavoratori. A farla da padrone la zona del cesenate, con oltre 11mila lavoratori, mentre nel forlivese sono appaena 4mila. Per la maggior parte si tratta di imprese agricole, ma la nuova frontiera per Confcooperative è il Terzo Settore e la sfida di questi anni, anche a causa della crisi, è quella delle cooperative di produzione lavoro.

“In ogni caso” ha sottolineato Stefano Lazzarini, presidente provinciale di Confcooperative “nonostante la crisi, sono nate molte nuove imprese e abbiamo visto l'occupazione crescere di oltre mille addetti in questi quattro anni”. Lazzarini ha annunciato che, a causa di improvvisi motivi personali, non potrà continuare ad assumersi un incarico di questa portata.

Mirco Coriaci (vedi video allegato), direttore di Confcooperative, si è soffermato soprattutto sulla questione del lavoro ricreato o “Workers Buyout”. “Ci sono alcuni giovani che si sono organizzati in società cooperative di comunicazione, anche qui a Forlì-Cesena. Hanno utilizzato le loro competenze, le loro capacità applicandosi, inventandosi un lavoro. E questo è un esempio di settore molto innovativo che ha avuto grande sviluppo in questi anni”.

 

(Michele Dori)

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.