26 febbraio 2016 - Forlì, Cesena, Cronaca, Economia & Lavoro

Sicurezza, per l'Ugl anche le guardie giurate possono aiutare

FORLÌ-CESENA. “Le Guardie giurate controllano banche, supermercati, negozi. Piantonano siti sensibili, come ambasciate, tribunali sedi di enti pubblici (come per esempio le scuole) e privati. Installazioni militari. Svolgono il servizio a bordo di treni e di bus. Pattugliano aree industriali e commerciali. Affermare che nell'attività di controllo contro la criminalità “le guardie giurate non possano intervenire né sarebbero efficaci”: come ha affermato il questore di Forlì Salvatore Sanna nel corso di un incontro pubblico a Carpinello dedicato anche ai furti in abitazione non ci trova assolutamente d'accordo”: è il commento di Filippo lo Giudice segretario provinciale del sindacato Ugl sicurezza civile di Forlì-Cesena, Rimini e Ravenna.

 

Quella delle Guardie giurate è una categoria che conta  830 società di vigilanza private che danno lavoro a 45 mila guardie giurate in tutta Italia, 20 mila delle quali impegnate nel settore pubblico.
 

Per chi non lo sapesse le guardie giurate rappresentano il sesto corpo di ordine pubblico italiano, dopo carabinieri, Polizia di Stato, polizia penitenziaria, Guardia di Finanza e Forestale.

 

Lo stesso questore Sanna, in occasione di  un incontro istituzionale richiesto dal nostro sindacato Ugl sicurezza civile aveva ammesso che è nella facoltà del Comune o di altri enti dotarsi di un servizio di vigilanza a pagamento. Ogni cittadino, società o soggetto istituzionale è libero di servirsene o no. Le forze dell’ordine non possono arrivare dappertutto. E del resto le Guardie giurate non hanno mai chiesto di sostituirsi alle forze dell'ordine, ma semmai di collaborare con loro per rafforzare la difesa delle proprietà pubbliche e private. Se polizia, carabinieri e altre forze dell'ordine svolgono la loro parte al meglio e con le disponibilità che hanno , certamente non si può minimizzare il nostro apporto vista anche l'esiguità delle pattuglie chiamate a vigilare sul territorio e stante la riduzione dei trasferimenti statali ai soggetti istituzionali che dovrebbero vigilare sulla nostra incolumità”: conclude Filippo lo Giudice, segretario provinciale del sindacato Ugl sicurezza civile di Forlì-Cesena, Rimini e Ravenna.

 

Ufficio Stampa Ugl Forlì-Cesena 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.