25 febbraio 2016 - Forlì, Cultura, Società

Il Consorzio di Solidarietà Sociale mette in campo il progetto Why Not

FORLÌ. Il progetto “Why not” -  scuola di vita autonoma e interventi di sollievo è un progetto del Consorzio Solidarietà Sociale che coinvolge le cooperative: il Cammino, Tangram, L’Accoglienza, Lamberto Valli e Paolo Babini.

 

Il progetto Why Not nasce a fine 2013 per sperimentare azioni innovative per le persone con disabilità  proposte direttamente alle famiglie.

Dopo una fase sperimentale avviata su un intervento legato all’autonomia abitativa, siamo in grado, grazie al contributo della  Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì e all’investimento delle realtà coinvolte, di promuovere una serie di azioni più articolate e diffuse, anche in risposta ai bisogni di sollievo.

 

Si tratta di una proposta per persone con disabilità e le loro famiglie per il 2016  e il 2017 costituita da una serie di azioni costruite a partire dai bisogni delle famiglie.

 

Mette in campo una serie di attività che, oltre alla sfera abitativa interessano anche possibili azioni di sollievo, animazione e gestione del tempo libero. Ogni azione parte da nuovi bisogni individuati sul territorio e all’interno delle famiglie.

 

Il valore che ci anima è la centralità delle persone con disabilità: l’ottica è quella di implementare percorsi personalizzati con il pieno coinvolgimento dei famigliari delle persone interessate al progetto, spiega Maurizia Squarzi presidente del Consorzio solidarietà sociale.

 

Abbiamo pensato alla strutturazione di un’offerta privata, diretta alle famiglie, a costi equi e sostenibili fornendo risposte individualizzate, continua Francesca Gozi responsabile del progetto, strutturando operativamente un ventaglio di offerte private dedicate alle famiglie che riduca sempre di più la distanza tra le realtà operanti nella disabilità e le famiglie stesse.

 

Operativamente si partirà il 5 ed il 6 marzo con la prima azione di sollievo per il weekend sperimentata in via Ugolini. Inoltre durante il mese di marzo sarà organizzato anche un open day per visitare la casa e conoscere gli operatori.

 

LE AZIONI :

 

PROLUNGAMENTI ORARI  E ATTIVITA’ POMERIDIANE

Proposte di animazione e gestione del tempo libero durante i pomeriggi.

 

SOLLIEVO DIURNO E RESIDENZIALE

A disposizione delle famiglie per un momento di “respiro” o per gestire un’emergenza.

 

PROPOSTE DIURNE PER IL MESE DI AGOSTO

Attività di svago e animazione durante il mese di agosto, in un clima di relax, per offrire una valida alternativa ai servizi territoriali che prevedono un periodo estivo di chiusura/sospensione.

 

SCUOLA DI VITA AUTONOMA CON PERCORSI DIFFERENZIATI

Percorsi di autonomia abitativa con pernotto per piccoli gruppi e sostegno di un educatore.

Possibilità di moduli differenziati per durata e frequenza.

 

FORMAZIONE, CONSULENZA, ACCOMPAGNAMENTO E SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE

Perché insieme possiamo fare qualcosa di significativo, per noi e per la nostra comunità.

 

 

I LUOGHI:

 

Un appartamento “Casa Luciana”   (in via Ugolini, n. 40 a Forlì)  privo di barriere,  messo a disposizione gratuitamente da una famiglia, che può ospitare fino a 6 persone e che dedicheremo principalmente ai percorsi della Scuola di Vita Autonoma.

 

Le strutture diurne e residenziali delle cooperative della nostra rete di servizi, per garantire una reale diffusione sul territorio: Forlì, Meldola, Forlimpopoli.

 

 

 

COMPARTECIPAZIONE AI COSTI DELLE FAMIGLIE

 

Per sostenere i servizi è richiesta alle famiglie una compartecipazione alla spesa, attraverso tariffe calmierate, diversificate per la tipologia di intervento.

 

Perché il dopo di noi si costruisce durante noi.

 

 

Ufficio Stampa Consorzio Solidarietà Sociale Forlì-Cesena

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.