25 febbraio 2016 - Forlì, Cesena, Politica

Nuova legge regionale sull'attvità venatoria, la Lega soddisfatta per emendamenti su altane e appostamenti fissi

BOLOGNA. «Una legge migliorativa frutto di una collaborazione bipartisan che sgrava i cacciatori emiliano romagnoli di inutili pratiche e fraseggi burocratici. Hanno vinto il lavoro e la capacità trasversale di accogliere le istanze dei territori» – a margine di un’intensa giornata di voto in aula per il licenziamento della nuova legge regionale sulla caccia, a intervenire sono i consiglieri regionali della Lega Nord Romagna Massimiliano Pompignoli e Andrea Liverani che riconoscono la volontà collaborativa della maggioranza e aggiungono - «pur non condividendo la scelta politica del PD di trattare a singhiozzo la revisione della normativa sulla caccia che di fatto obbligherà l’Assemblea legislativa a discutere in autunno le prescrizioni inerenti il prossimo calendario venatorio e la composizione degli ATC, siamo soddisfatti del risultato conseguito ieri pomeriggio in aula. Quella che abbiamo appena licenziato è una legge regionale (la 8 del 1994) che recepisce gli emendamenti apportati dal nostro Movimento in tandem con il partito di maggioranza facilitando l’esercizio dell’arte venatoria da appostamenti fissi e/o altane»
«Una soddisfazione figlia di un lavoro a quattro mani» – conclude il consigliere leghista Pompignoli che riconosce al PD «la volontà di dialogare in maniera costruttiva su un tema, come quello della caccia, molto delicato che tuttavia coinvolge migliaia di appassionati e altrettanti settori».

Ufficio Stampa Lega Nord Romagna

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.