23 febbraio 2016 - Forlì, Fotonotizie, Cronaca, Società

A settembre l'inaugurazione di CavaRei, oggi il cantiere ha aperto le porte alla città

FORLÌ. Un ambiente accogliente per i ragazzi disabili, un luogo di vera inclusione e integrazione sociale, una struttura polivalente in legno e a basso impatto ambientale dove fornire servizi alla comunità locale. Ecco cosa sarà “CavaRei – Valori Spazi Persone”, il progetto di welfare partecipato promosso dalle cooperative sociali forlivesiTangram e Il Cammino e dal Consorzio Solidarietà Sociale.

Il cantiere oggi ha aperto le porte alla città con l’iniziativa “Siamo tutti CavaRei.... in cantiere”, per mostrare lo stato di avanzamento dei lavori e condividere il progetto con il territorio. Al mattino c’è stata la benedizione del vescovo monsignor Lino Pizzi e il saluto del sindaco Davide Drei, presente con alcuni assessori del Comune di Forlì, mentre al pomeriggio spazio alle famiglie e a tutti coloro che saranno interessati a conoscere più da vicino questa innovativa opera dove Tangram e Il Cammino potranno offrire servizi anche al quartiere. 

L'amministrazione comunale ha messo a disposizione questa area per un progetto di coesione sociale – ha detto il sindaco Drei – la struttura non ha solo un grande valore architettonico, ma anche di partecipazione comunitaria. Questo progetto si realizza per l'amicizia e la collaborazione di tanti soggetti. Forlì è orgogliosa di questa bellissima esperienza”.

Il progetto. Oltre 1.600 metri quadrati di costruzione in legno su due piani per rispondere alle esigenze di circa 80 famiglie con persone disabili, un parco pubblico di 5.000 metri quadrati progettato insieme al Quartiere Cava, una sala polivalente di quasi 200 metri quadrati a disposizione di famiglie, associazioni, scuole e gruppi di giovani, quindi nuovi spazi nei quali accogliere i circa 50 disabili seguiti da Tangram nei laboratori di inserimento occupazionale e i 30 del Cammino che lì porterà i centri diurno e residenziale. Questo e molto altro sarà CavaRei, i cui lavori sono partiti nel                novembre 2015, con l’inaugurazione della prima parte di struttura (circa 1.000 mq) prevista per settembre 2016, quando lì si trasferirà la cooperativa Tangram.

All’origine del progetto c’è la volontà di ampliare la gamma di servizi offerti a sostegno della disabilità e implementare l’integrazione con i Servizi Sociali, coinvolgendo i cittadini e il Quartiere per far vivere la disabilità come risorsa” spieganoMargherita GiudiciMichela Penzo e Maurizia Squarzi, presidenti di Tangram, Il Cammino e Consorzio Solidarietà Sociale. 

CavaRei ha l’ambizione di voler colmare quanto il welfare pubblico non riesce più a garantire, diventando impresa sociale che allaccia legami con le realtà profit del territorio. Per riuscire a dare risposte coerenti, nei prossimi mesi CavaRei attiverà una ricerca suifabbisogni reali del territorio a partire dagli abitanti del Quartiere. La ricerca e l’analisi sono state incoraggiate dal Prof. Luigi Croce, dell’Università di Brescia il quale ritiene che CavaRei sia la grande opportunità per Forlì di diventare una Smart City che fa incontrare le persone e le fa agire insieme nell’interesse comune. 

 

 

La suddivisione degli spazi. Nella nuova sede di via Bazzoli, a settembre la coop Tangram trasferirà i laboratori occupazionali Unità Operativa Forlì e il laboratorio “Tocco d’Artista” oltre al centro stampa “Il Lapis”, che attualmente si trovano in via Torelli e in via Campo degli Svizzeri. La coop Il Cammino potrà invece disporre di ambienti suddivisi tra centro diurno, con trasferimento della sede di Barisano e centro residenziale con offerte di nuovi servizi. 

Il cantiere de Il Cammino partirà nell’estate 2016 con previsione di ultimazione a primavera 2017

Il Consorzio di Solidarietà Sociale, titolare del comodato d’uso dell’area verde di 5.486 metri quadrati, a marzo inizierà i lavori di qualificazione a Parco Pubblico, dove sarà attivato un sistema di videosorveglianza e wi-fi gratuito. Il Parco sarà anche dotato di una pista ciclo didattica richiesta dalle Scuole e dalle Associazioni che si occupano di sicurezza stradale.

 

 

Campagna di raccolta fondi. L’intera opera, ha un costo di 2,8 milioni di euro. Si tratta di un importante investimento sostenuto interamente con risorse proprie delle Cooperative che hanno stipulato un muto agevolato con Foncooper. Tangram e Il Cammino hanno deciso inoltre di lanciare una campagna di raccolta fondi diffusa dal titolo Siamo tutti CavaRei perché tutta la città si senta parte del progetto CavaRei. (per info: raccoltafondi@cavarei.it –www.cavarei.it).

 

 

Ufficio Stampa Consorzio di Solidarietà Sociale

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.