21 gennaio 2016 - Forlì, Politica

In consiglio regionale scoppia il caso del volontario Saer sanzionato

Il Movimento 5 Stelle chiedono alla giunta di valutare se si tratti di un comportamento antidemocratico

BOLOGNA. La comunicazione del Capo della Stazione “Monte Falco” 25^ Delegazione del Soccorso alpino e speleologico dell’Emilia-Romagna (Saer) ai volontari operativi nella Stazione per verificare la disponibilità a partecipare, su richiesta del Comune di Premilcuore (Fc), a un intervento di pulizia di un muro di contenimento in alveo fluviale, è oggetto di una interpellanza presentata da Giulia Gibertoni, prima firmataria, e Andrea Bertani (M5s).

La comunicazione, spiegano i consiglieri, risalente all’ottobre scorso, avrebbe innescato un contenzioso tra un volontario, che, “ravvisando profili di illegittimità nella richiesta del Comune, in particolare per quanto attiene le norme in materia di sicurezza sul lavoro, avrebbe invitato il Capo Stazione a non aderire alla richiesta, attivando anche la competente Ausl”, e i vertici della Stazione e della Delegazione, che, “dopo aver rigettato i rilievi del volontario, inquadrando l’intervento di pulizia richiesto fra le attività di normale addestramento, avrebbero avviato un provvedimento disciplinare nei confronti dello stesso con contestuale sospensione dalle attività addestrative e di soccorso”.

Gibertoni e Bertani, pertanto, chiedono alla Giunta “se il comportamento tenuto dai vertici della Delegazione del Saer sia conforme ai requisiti di democraticità previsti per mantenere l’iscrizione nel Registro regionale del volontariato e se, in considerazione dell’accaduto, non si ritenga necessaria una sospensione cautelativa della Delegazione del Saer dallo stesso Registro”.

 

Regione Emilia-Romagna – Ufficio Stampa

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.