11 gennaio 2016 - Forlì, Cronaca, Società

Storie di ordinari abbandoni

Sarà che ho la concezione di cane come compagno di vita, come amico fedele nel bene e nel male e mai abbandonerei un mio figlio peloso e quindi quando vengo a conoscenza di certe notizie di fallimenti di adozioni o di abbandoni mi ribolle il sangue.

Lo sapete che un cucciolo di cane se non lo educate può distruggervi casa? Come un bambino, che se non lo educate farà danni irreparabili a se stesso, alle vostre cose e alla vostra casa. Lo sapete che un cucciolo poi diventa adulto e non è più quel dolce cagnolino piccolo di pochi kg e può diventare in alcuni casi anche 40 kg? Lo sapete che un cane si può ammalare come voi e come voi diventa vecchio?

Se avete risposto sì capite che un cane è per sempre, che non si abbandona, che non si lascia se si hanno problemi e difficoltà, ma si cerca di risolverli, come fareste con un figlio. La scelta di prendere un cane non va presa alla leggera, troppo spesso capita che si prenda un cane senza conoscerne le esigenze, i bisogni fondamentali, le cure necessarie, la giusta alimentazione e tutto ciò che serve per una corretta convivenza. Un cane è per sempre, anche quando sarà vecchio, anche quando si ammalerà e avrà bisogno sempre più di cure e di più attenzioni. Non è un giocattolo che quando vi stufate potete dare via. E’ un essere vivente e come tale va rispettato.

Ultimamente ho visto situazioni davvero tristi, come nel caso della famiglia che rinuncia al suo cane perché la moglie è incinta. Questo è una delle cose che meno tollero, visto che io personalmente ho un bambino di 4 anni e due cani, che sono cresciuti praticamente insieme ed è meraviglioso vederli crescere insieme. Basta insegnare al vostro bambino come comportarsi coi cani. Non è difficile. E se non sapete come fare esistono educatori cinofili che vi possono aiutare. Non ho mai capito le motivazioni di queste famiglie. Io ho portato a passeggio i miei cani fino alla fine della gravidanza e le poche volte che non ho potuto mi sono affidata ad amici fidati, se non li avete esistono apposta i dog sitter. Certamente meglio dare via il cane che poi tenerlo rinchiuso in una stanza per mesi o addirittura anni. Una cagnolona ha vissuto due anni chiusa in una stanza diventando obesa. Salvata da una volontaria è riuscita a rimettersi in sesto ed ora ha una nuova famiglia che la ama. Un altro caso sempre in zona è stato di un cane giovane salvato da un canile lager del sud, fatto arrivare fino a Forlì per una bella adozione, tra l’altro la famiglia che l’avrebbe adottato era “in teoria” esperta di cani avendo avuto a che fare con il mondo cinofilo, e quindi sembrava molto adatta, e invece dopo pochi mesi “lo riportano indietro” , non lo vogliono più e le motivazioni sapete quali sono state? Mi mangia l’immondizia e fruga nel bidone, mi ha rotto il tappetino di casa ed un cuscino, è troppo vivace…Motivazioni futili, problemi risolvibili, quale cane non va nella spazzatura a rubare il cibo? Insomma per non fare finire il cane nuovamente in canile, la volontaria che l’aveva salvato l’ha ripreso ed ora il povero cane è costretto nuovamente ad un box anche se in una pensione. La cosa che tutti dovrebbero capire è che i volontari sono volontari, non ci guadagnano niente, anzi il più delle volte tirano fuori di tasca loro quello che può servire per aiutare i cani bisognosi. E quindi non prendete un cane, non rivolgetevi nemmeno alle volontarie e ai volontari se non siete sicuri, se non avete tempo da dedicare e da sacrificare per il cane per tutta la sua vita.

Altro motivo dell’abbandono o della rinuncia del proprio cane è quando ci si trasferisce di casa o in un’altra città. Persone che telefonano e dicono: “non posso più tenere il mio cane perché dove mi trasferisco non lo vogliono”. Ma informarsi prima??? Prima di comprare case? Prima di firmare contratti di affitto? Senza contare che le nuove leggi condominiali permettono al cane di vivere in condominio, salvo casi eccezionali. Nei casi di affitto ancora ci sono molti problemi, infatti alcuni proprietari non vogliono affittare a chi possiede animali, questo purtroppo è vero e non ci si può fare nulla.

Un altro caso con lieto fine proprio qui in zona è stato quello di una dolcissima cagnolina che per 10 anni è vissuta rinchiusa in una specie di baracca di metalli vari con solo una finestra e poca luce. Un signore passando si è accorto del cane, ha fatto le foto e ce l’ha segnalato. Insieme alle guardie zoofile e ad una volontaria la cagnolina è stata salvata da quella orrenda vita. L’ha voluta adottare il signore che l’aveva notata e fotografata. Ed ora è felice sul divano di casa, coccolata e amata.

Termino con un annuncio di adozione qui in zona: Luce, 2 anni sterilizzata, dolcissima e vivace, taglia media, potete vederla nella foto.(per info su Luce contattare Roberta 339 2035984) Non lasciamola triste in un box. Gli occhi dei cani parlano, leggete nei suoi occhi la sua richiesta di amore.

 

Monica De Stein

Associazione Compagni di vita

Centro cinofilo di Castrocaro

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.