14 dicembre 2015 - Forlì, Politica

Sicurezza, Mezzacapo (Lega Nord) accusa direttamente la Giunta comunale

“Violenza e criminalità senza freni, la colpa è dell'Amministrazione Drei”

FORLÌ. “Non si può nemmeno più dire che sia la goccia che fa traboccare il vaso dato che ci stiamo tristemente abituando a fare i conti con un escalation di criminalità e violenza senza freni. La rapina ai danni della titolare della pizzeria 'Dietro la Porta' è solo la punta dell'iceberg di una situazione oramai senza controllo. Manifestiamo la nostra solidarietà all'imprenditrice e denunciamo pubblicamente il totale stato di abbandono in cui versa questa città”. Parole durissime quelle del consigliere comunale della Lega Nord Romagna, Daniele Mezzacapo, che commenta con rabbia ed amarezza quanto accaduto sabato sera nei pressi di Porta Schiavonia.
La vittima della brutale aggressione aveva appena lasciato il locale e si stava dirigendo verso la propria auto quando è stata avvicinata da un malvivente che le ha intimato di consegnarle la borsa. A nulla sono valse le grida d'aiuto e a dar man forte al ladro è arrivato un complice che ha aiutato il socio nello strappare la borsa dalle mani della titolare della pizzeria. “Oramai queste persone non hanno alcun timore perché sanno come funziona a Forlì: nella stragrande maggioranza dei casi restano impuniti e riescono a darsi alla macchia perché nonostante il prezioso sostegno delle forze dell'ordine che operano sul territorio, le risorse a disposizione per reprimere la criminalità non vengono stanziate”.
Il consigliere punta il dito contro il Governo ma anche contro l'amministrazione comunale, rea di non pensare minimamente alla questione sicurezza. “Una task force contro il degrado, non ha bisogno di uomini armati che possono invece essere impiegati in servizi di pattugliamento più efficaci, in indagini ma anche in altre operazioni a tutela dei cittadini. Per controllare i comportamenti incivili, le cartacce per strada, i muri imbrattati si può ricorrere ad altre forme di vigilanza. Le forze dell'ordine devono essere impiegate con maggiore efficacia per garantire la sicurezza ai forlivesi”, continua Mezzacapo.

L'esponente leghista critica la completa mancanza di responsabilità dell'amministrazione e del Sindaco in primis, che tra le proprie competenze ha proprio quella della pubblica sicurezza. “Inaugura bar e ristoranti, taglia nastri a manifestazioni sportive, il tutto senza tenere nel minimo conto il grido di aiuto dei cittadini – tuona Mezzacapo – le uniche risorse, risibili, messe a disposizione da questa Giunta per la sicurezza sono quelle che andranno a finanziare le telecamere ai varchi di accesso al centro città, che non servono affatto per tutelare i cittadini ma all'evidenza per fare cassa. E' l'ennesima conferma del fatto che la sinistra non si preoccupa affatto del controllo di questo territorio”.

“Solo la Lega negli anni ha puntato buona parte della sua azione politica sulla sicurezza, un tema a noi caro su cui non siamo disponibili a scendere a patti. Questa amministrazione ha il paraocchi, non si accorge nemmeno dei parcheggiatori abusivi che ci sono in città, come possiamo sperare che facciano qualcosa in più? Tutto accade senza che nessuno della Giunta Drei muova un dito. Se non si accorgono dello stato in cui versa la città peccano di noncuranza, ma se invece fanno finta di nulla e si voltano dall'altra parte per non vedere, allora commettono un errore ancora più grave: abbandonano i cittadini”.

Daniele Mezzacapo - Consigliere Comunale Lega Nord Forlì - Comunicazione

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.