21 novembre 2015 - Forlì, Agenda, Cultura, Eventi, Società, Spettacoli

Documentari e progetti di solidarietà internazionale, Andrea Segre li porta a Forlì

il più impegnato e premiato tra i documentaristi italiani che si occupano di sociale ospite a Cinetwork il 30 novembre

FORLI' - Il prossimo 30 novembre Andrea Segre sarà a Forlì. Il regista, tra i più impegnati e premiati documentaristi che si occupano di sociale, sarà ospite della rassegna Cinetwork 2015.

Dottore di Ricerca in sociologia della comunicazione, da dieci anni è regista di documentari per la televisione e per il cinema e per progetti di solidarietà internazionale, con particolare attenzione al tema delle migrazioni. E’ tra i documentaristi italiani più conosciuti e stimati, ha vinto numerosi riconoscimenti a livello nazionale e internazionale. Tra le sue opere principali: “Marghera canale Nord” (2003 – selez. 60° Mostra del Cinema di Venezia), “La Mal’ombra” (2008 – premio Avanti! Al 25° TorinoFilmFestival) e “Come un uomo sulla terra” (2008 – prod. Asinitas-ZaLab – finalista David Donatello), “Magari le cose cambiano” (2009 – premio UCCA – 20 città Al 27° TorinoFilmFestival). Il sangue verde (2010) “Io sono Li” (2011). È fondatore dell’associazione ZaLab.

 

La giornata del 30 novembre vede Segre come protagonista assoluto: sono due gli appuntamenti imperdibili ai quali aspiranti videomakers e appassionati del genere documentaristico potranno partecipare insieme al regista.

Presso la Fabbrica delle candele, infatti, sia la mattina, sia il pomeriggio (10:30-13:00 / 14:30-18:00) si terrà un WORKSHOP proprio con il regista ANDREA SEGRE dal titolo SGUARDO E SCRITTURA NEL CINEMA DOCUMENTARIO “La mia città oggi e domani: luoghi, persone e problemi di uno spazio in divenire”. Il seminario avrà un’impostazione molto pratica: i partecipanti, infatti, sono invitati a portare un girato di 2 minuti sul tema. Il workshop è a numero chiuso: sono ammessi massimo 12 partecipanti ed è a pagamento per una quota di € 120 a persona. Per due persone che presentano lo stesso progetto il costo è di € 200. A questo proposito per info e iscrizioni rivolgersi a formazione@sunsetstudio.it entro e non oltre la scadenza del 27 novembre.

La sera del 30 Novembre alle ore 21.00 presso il Cinema Saffi d’essai all’interno della rassegna cinematografica “Riusciranno i nostri eroi: i nuovi autori del cinema italiano incontrano il pubblico” verrà proiettato in prima visione assoluta a Forlì l’ultimo documentario del giovane autore I SOGNI DEL LAGO SALATO, già presentato fuori concorso al 68 Festival di Locarno e in chiusura di Laguna Sud – Giornate degli autori Venice days 2015. L’ENI ha un ruolo chiave nella gestione dei giacimenti in Kazakistan e nella crescita economica kazaka. Molti sono gli italiani che lavorano in queste terre, in particolare nelle regioni intorno al Mar Caspio, dove è stato girato questo film. Le immagini delle grandi steppe euroasiatiche, degli spazi infiniti e ordinati delle terre post-sovietiche si intrecciano nel film e nella mente dell'autore con le immagini dell’Italia anni ‘60, trovate sia negli archivi ENI che in quelli personali girati dalla madre e dal padre di Andrea Segre, che negli anni ’60, ventenni, hanno vissuto l’euforia della crescita. Alla proiezione sarà nuovamente presente il regista per dialogare col pubblico.

Questi due eventi si inseriscono all'interno della 2 ^ edizione della rassegna CINETWORK che si terrà a Forlì il 30 novembre e l’1 Dicembre . La manifestazione è organizzata da Sunset soc coop e Associazione Sovraesposti, con la collaborazione della Regione Emilia Romagna - Assemblea Legislativa, della D-ER Documentaristi Emilia Romagna, del Cinema Saffi D’essai, e con il patrocinio del Comune di Forlì Assessorato alle Politiche Giovanili.

 

Ass. Culturale Sovraesposti

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.