16 novembre 2015 - Forlì, Fotonotizie, Cronaca, Sanità, Società

Storia di Lacky, cane diversamente abile

Esiste un posto che non tutti conoscono che potrebbe essere paragonato ad un paradiso per cani . Parlo del rifugio di Ulmino, in provincia di Rimini, dove raccolgono solo cani anziani, cani disabili, cani malandati e gli fanno finalmente vivere una vera vita. Persone stupende. Rare, che mettono tutto per aiutare i cagnolini indifesi e davvero bisognosi che magari non prenderebbe nessuno. Invece posso assicurarvi che un cane disabile, un cane anziano o un cane malandato sanno dare tanto amore e soprattutto insegnano tanto.

Dobbiamo tenere presente che il cane non percepisce la disabilità come la intendiamo noi, non si sente diverso, ma solo incapace di svolgere magari le sue abituali funzioni, (mangiare, fare i bisogni, correre, annusare ecc) e se quindi gli possiamo garantire un ausilio che gli permetta di muoversi autonomamente, scoprirete che il cane vivrà sereno la sua condizione. E la gestione di un cane disabile non è poi tanto diversa da un cane normale.

Conosco molto bene Lacky, un cucciolo di pincher che all’età di 5 mesi ha avuto un incidente e ha perso l’uso delle zampe posteriori. Un cagnolino di una vitalità eccezionale e nonostante la sua disabilità riesce quasi ad andare in una andatura chiamata spinale riflessa, cioè a stare in piedi, camminare, e fare movimenti ritmici alternati grazie appunto ai riflessi. L’andatura spinale è pertanto la speranza di ripresa a camminare per quei cani che non possono più riprendere a camminare volontariamente, ma è possibile acquisirla solo a seguito di una lesione in un tratto molto specifico del midollo. In genere la fisioterapia che si applica in questi casi è volta alla stimolazione dei riflessi “utili” e al costante esercizio della camminata, utilizzando l’underwater treadmill (che permette più facilmente l’equilibrio, lo sviluppo maggiore della massa muscolare e utilizza la galleggiabilità del soggetto).

In altri casi si usa il carrellino ed i cani riescono ad avere una vita “quasi” normale.

Lacky sembrava che potesse camminare in questo modo ed è stato ricoverato in una clinica motoria. Poi purtroppo a causa di una infezione ad una zampetta, le sono state amputate le “ditine” ed ora è in cura per il post operazione. Questo cagnolino è in stallo a Castrocaro ed aiutato da volontari che pensano al suo benessere, a medicarlo giornalmente e a rimetterlo in sesto per il futuro.

Lacky è un cagnolino di neanche 5 kg con una gran voglia di correre, di vivere ed è dolcissimo. L’altro giorno parlando con una persona raccontavo di Lacky e che dovevo scappare perché era l’ora della medicazione. Questa persona ha detto: ma come non l’avete soppresso? Non vi dico la mia risposta, perché verrei censurata e non mi farebbero più scrivere questa rubrica.

Vi posso solo dire :guardate negli occhi Lacky e poi ditemi se non ha un anima anche lui. La sua dolcezza è disarmante, la sua voglia di vivere contagiosa. La voglia di guarire è tanta. La speranza per Lacky è che possa andare con l’andatura spinale riflessa, nel caso contrario c’è già pronto un carrellino per lui. Noi possiamo occuparci di lui per ora, ma abbiamo bisogno del vostro contributo per le cure e le spese del veterinario.

 il numero della poste pay è 4023 6006 2960 1628 codice fiscale MRCFNC69M04D704R 
oppure con paypal: civisass@libero.it

 

Su facebook c’è un evento dedicato a Lacky https://www.facebook.com/events/1171087959575221/

 

 

Monica De Stein

Associazione Compagni di vita

Centro cinofilo del Parco Fluviale

www.compagnidivita.it

pagina facebook

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.