12 ottobre 2015 - Forlì, Società

Sport per cani: alla scoperta dell'Agility Dog

Un nuovo articolo della rubrica dedicata ai cani a cura dell'associazione "Compagni di vita"

Si sono appena conclusi i campionati mondiali di Agility dog che quest’anno si sono svolti in Italia nella nostra regione a Bologna, e quindi mi sembra doveroso parlare di questo sport cinofilo. A Bologna è stato un successo e quasi un tutto esaurito, un successo per la cinofilia che incontra in questo modo un grande pubblico. Molte testate negli ultimi giorni si sono interessate delle notizie provenienti da questi mondiali bolognesi giunti alla ventesima edizione che da giovedì 8 ottobre fino a domenica 11 hanno ospitato i migliori cani del mondo e i loro conduttori provenienti da ben 37 diverse nazioni. Nel podio nella categoria jumping individuale large un terzo posto per l’italiana Patrizia Ciuffetti con Skin (malinois) e secondo posto per Andrea Cacciatori con Koi nella competizione Jumping indiduale small. L’Italia con le sue squadre si è comunque piazzata al nono posto. Potete consultare tutti i risultati nel sito http://www.agility-awc2015.it/

Per chi non lo conosce ancora l’agility è uno sport cinofilo che consiste in un percorso ad ostacoli ispirato al percorso ippico, nel quale il cane deve affrontare gli ostacoli nell’ordine previsto nel minor tempo possibile e senza commettere errori. L’agility è una bellissima disciplina molto piacevole sia per il cane che per il conduttore, è un gioco che tutti possono fare con il proprio cane per stabilire un bel rapporto e divertirsi insieme. E’ uno sport cinofilo aperto a tutti i cani sia di razza che meticci e ha soprattutto lo scopo di far risaltare il piacere e l’agilità del cane nel collaborare con il conduttore che con l’uso della voce e del corpo accompagna il cane in tutto il percorso. Quindi implica già di per sé una buona armonia e complicità con il proprio cane, ma serve soprattutto per migliorare e rafforzare il rapporto tra cane e padrone fino ad un intesa perfetta tra i due. E’ necessario che chi si avvicina a questa disciplina cinofila possegga già gli elementi di base d’educazione e di obbedienza, e soprattutto una grande voglia di giocare insieme al proprio cane.

E’ uno sport entusiasmante nel quale mettere alla prova il proprio cane, ma soprattutto se stessi e le proprie capacità fisiche e comunicative oppure può essere anche un semplice gioco per saldare il rapporto con il vostro amico a quattro zampe e divertivi insieme. Insomma potete farlo anche a livello amatoriale, è da provare!

I cani che praticano l’agility vengono divisi in tre categorie a secondo della loro altezza (calcolata al garrese, parte terminale del collo) small, medium e large, in questo caso per ogni categoria varia l’altezza dei salti, delle asticelle e degli ostacoli che vengono adattati a seconda della taglia del cane. Gli attrezzi posti lungo il percorso sono chiamati di superamento (salto in alto, salto in lungo e muro) di penetrazione (tubo morbido, tubo rigido, slalom e gomma) di contattto (passerella, palizzata, tavolo e bascula).
Non provate da soli mai, soprattutto le prime volte, ma sempre con l’aiuto di educatori cinofili e personale esperto in quanto potreste essere vittime (voi o il vostro cane) di qualche infortunio non sapendo come utilizzare gli attrezzi in maniera corretta.

 

La storia dell’agility invece può essere riassunta brevemente in quanto ebbe la sua prima comparsa come intrattenimento allo show canino Crufts in Inghilterra nel 1978. In Italia la disciplina arrivò verso la fine degli anni 80 quando alcuni club cinofili del Piemonte organizzarono i primi stage con uno dei padri fondatori della disciplina Peter Lewis. Il primo regolamento Enci fu nel 1990 solo l’anno seguente anche l’Italia si adeguò al regolamento internazionale FCI. I primi atleti dell’agility italiano debuttarono oltre confine in Francia nel 1989, per poi intraprendere le prime gare nazionali italiane l’anno seguente. Oggi l’agility è una disciplina che ha preso piede in tutto il mondo, appassionando sempre più persone che scelgono questo sport per divertirsi con il proprio compagno di vita. Anche a Castrocaro Terme è disponibile un campo di agility rimesso in sesto dai volontari dell’associazione Compagni di vita.

 

Monica De Stein

Associazione Compagni di vita

Centro cinofilo del Parco Fluviale

www.compagnidivita.it

 

pagina facebook 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.