28 aprile 2015 - Forlì, Agenda, Cultura, Eventi, Società

Sabato 2 maggio inaugurazione della mostra “La Grande Guerra nei fondi antichi della Biblioteca Saffi”

FORLÌ. Sarà inaugurata il 2 maggio, alle 11 e 30, la mostra “La Grande Guerra nei fondi antichi della Biblioteca Saffi”, curata dalla responsabile del fondi antichi, manoscritti e raccolte Piancastelli Antonella Imolesi Pozzi. La mostra, che sarà allestita presso il Palazzo Merenda di corso della Repubblica, sarà visitabile fino al 2 giugno 2015 e fa parte del percorso espositivo organizzato dal Comune di Forlì e dalla Fondazione Cassa dei Risparmi nel Centenario della Grande Guerra. Tale percorso prevede cinque mostre dislocate in varie sedi della città: Palazzo del Monte di Pietà, Palazzo Romagnoli, Oratorio di San Sebastiano, Casa del Mutilato, sede della Sez. Provinciale Anmig.

 

 

La mostra bibliografica e documentaria sulla Grande Guerra nasce dall’esigenza di valorizzare, dare visibilità e portare alla conoscenza di una più ampia fascia di utenza, materiali conservati all’interno dei Fondi storici della Biblioteca forlivese che rappresenta il luogo primario e privilegiato in cui sono stati raccolti, ordinati e catalogati i volumi, le carte e i documenti che rappresentano preziose testimonianze di quel periodo, spesso note soltanto a coloro che si occupano di storia contemporanea.

Questi preziosi volumi, opuscoli e manifesti sono stati donati alla Biblioteca da intellettuali, scrittori e collezionisti che conservarono nelle proprie raccolte librarie una ricca e preziosa documentazione di cimeli, testimonianze e memorie del primo conflitto mondiale, nella consapevolezza dell’importanza che questo tragico evento ebbe per la storia nazionale ed europea.

Accanto ai numerosi volumi e ad alcuni manifesti provenienti dalle notissime Raccolte donate alla Biblioteca di Forlì dal bibliofilo fusignanese Carlo Piancastelli (1867-1938), vengono esposti materiali provenienti dal fondo librario dello scrittore Antonio Beltramelli (1874-1930), dalla biblioteca del diplomatico Raniero Paulucci di Calboli (1861-1931), dal fondo librario di Giuliano Mambelli (1879-1960), bibliografo e bibliotecario a Lugo e a Forlì, dal fondo del notaio meldolese Paolo Mastri (1871-1944), autore di numerosissime pubblicazioni sulla storia del nostro territorio.

 

 

INAUGURAZIONE: 2 maggio 2015, ore 11,30

ORARI: martedì e giovedì 9-12; sabato e domenica 9-12

Informazioni e visite guidate: Dott.ssa Antonella Imolesi Pozzi

tel. 0543-712611 - e-mail: antonella.imolesi@comune.forli.fc.it 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.