19 febbraio 2015 - Forlì, Agenda, Cultura, Arte

Dovadola, una giornata due inaugurazioni

Sabato il taglio del nastro di ben due mostre

DOVADOLA - Sabato 21 febbraio, alle 20.00, alla Corte San Ruffillo, via San Ruffillo 1, Dovadola, si terrà l'inaugurazione di due mostre d'arte. Una di sculture lignee "Portiuncole" di Aurelio Raggi che sarà allestita all'interno della Chiesa, l'altra, fotografica, "Il Sogno e la natura... appunti di viaggio da mondi lontani" di Caterina Errani che verrà esposta nei locali del ristorante e nella cantina.

 

Aurelio Raggi è nato a Portico di Romagna nel 1961 ed ha iniziato giovanissimo a scolpire da autodidatta seguendo i consigli di Walter Mini, un appassionato artista di Dovadola poi trasferitosi a Rocca San Casciano, e di Giorgio Juzwa, geniale poeta di Bocconi. All'inizio ha prediletto il legno affascinato dall'arte nera-africana scolpendo figure e rilievi. In seguito ha iniziato a utilizzare la pietra della sua terra, la pietra serena, ricavandone teste a tutto tondo. "Portiuncole" è un omaggio a San Francesco, alla sua vita, al suo messaggio realizzando tante piccole chiese in legno dove la presenza del Santo c'è con la sua forza e le sue debolezze, ma sempre con la volontà di costruire un mondo migliore. Raggi ha preso parte a diverse collettive ed è un attivo partecipante degli eventi promossi dalla "Galleria Brusia", sede di un gruppo di appassionati artisti dell'alta valle dell'Acquacheta.

 

Caterina Errani, forlivese, fotoreporter e viaggiatrice indipendente, affronta itinerari alla scoperta di paesi lontani basandosi più sui consigli degli abitanti locali piuttosto che sulle pagine delle guide portandosi a casa, di volta in volta, una fotografia emotiva tutta sua tanto nel cuore come nella pellicola. Con le sue opere crea un ponte di empatia tra le culture che compongono l'anima del Mondo. Parte rilevante è lo sguardo sulla natura, un vero e proprio armadio di Narnia da cui tutti potranno dare inizio al proprio viaggio. Caterina ama definire i suoi scatti "onirici e meditativi"

Insieme agli artisti interverranno all'inaugurazione il sindaco di Dovadola Gabriele Zelli e la titolare di Corte San Ruffillo Sara Vespignani. Le mostre saranno visitabili durante gli orari di apertura del ristorante.
Al termine aperitivo. Per chi desidera fermarsi a cena il ristorante propone una serata con un menù romagnolo (costo cena 35 euro, per prenotazioni e informazioni 0543934674 - 3489404101 - info@cortesanruffillo.it).

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.