5 febbraio 2015 - Forlì, Agenda, Eventi, Società

La cucina italiana del nuovo millennio a Forlimpopoli

Domenica 8 febbraio alle 17,00 a Casa Artusi incontro con l’eclettico Don Pasta

FORLIMPOPOLI -  Il suo nome è Don Pasta. Ma non cercatelo all’anagrafe con questo appellativo, lì troverete solo Daniele De Michele. Il New York Times l’ha definito uno degli attivisti più innovativi del cibo. Economista e disk-jockey, ma soprattutto appassionato di cucina tanto da nutrire un vero e proprio culto per Pellegrino Artusi. Inevitabile l’incontro con il centro di cucina domestica per antonomasia di Forlimpopoli, parte attiva del progetto Artusi Remix: inizialmente piattaforma informatica di ricette da tutta Italia, oggi un volume. Il libro, “Artusi Remix” (Mondadori), per la prima volta sarà presentato a Casa Artusi domenica 8 febbraio alle ore 17.00. Un viaggio nella cucina popolare, “antipasto” di Expo 2015.

 

Il libro non è una rilettura o una riscrittura dell’Artusi, bensì un omaggio spassionato ad un personaggio che è stato uno dei padri della patria con il suo ricettario, in tantissime case italiane. Il cibo è un linguaggio, è lo strumento attraverso cui si tramanda una storia, familiare, paesana, collettiva. Partendo da questi presupposti, Don Pasta, per scrivere l’Artusi Remix, ha raccolto centinaia di ricette nell’arco di un anno, viaggiando per l’Italia ad incontrar “nonnine” o utilizzando le nuove forme di comunicazione (blog, facebook) per comunicare con i loro nipoti. Sorta di censimento della cucina italiana domestica e familiare del tempo presente, in cui si cerca di capire cosa sia cambiato nella cucina tradizionale e nella sua geografia. Una fatica titanica trasformata in leggerezza, ironia, racconto. Ne viene fuori un ricettario della cucina popolare italiana costruito a partire dalle testimonianze della gente, un collage intergenerazionale di come si cucini oggi e di cosa si sia conservato della cucina del passato. Il tutto, trattandosi di cucina domestica, con il contributo del Comitato scientifico di Casa Artusi che ha vagliato la “artusianità” del lavoro.

 

Al termine della presentazione, ci sarà la degustazione di un piatto della cucina popolare curato da Don Pasta in collaborazione con l'Associazione delle Mariette.

 

L’ingresso è libero.

 

Don Pasta selecter è un dj, economista, appassionato di gastronomia.

Il suo primo progetto, “Food sound system” è divenuto un libro, edito da Kowalski, e uno spettacolo multimediale, in tournée tra Italia, Francia e Spagna, protagonista di importanti eventi per l’Auditorium Parco della Musica di Roma, Slow Food on film, Taormina Arte, Time in Jazz, Città del Gusto, Taste, Mescolanze Food Festival. A questo ha fatto seguito nel 2009 Wine Sound System sempre edito da Kowalski, tradotto anche in francese dal marzo 2011. Nel febbraio 2013 è stato pubblicato il suo terzo libro: La Parmigiana e la Rivoluzione.

 

Collabora tra gli altri con Paolo Fresu, David Riondino, Daniele di Bonaventura. Scrive regolarmente per Slow Food, Repubblica, Left Avvenimenti e collabora con Smemoranda, Alias, Fooding, l’Università del Gusto di Slow Food, CasArtusi e Cultura gastronomica. Organizza a Roma il Festival Soul Food con Terreni Fertili e a Toulouse,  l’Academie des Cuisines Metisses.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.