28 gennaio 2015 - Forlì, Cesena, Politica

“Stop alle moschee, pagode e templi” legge edilizia varata della giunta Maroni

Morrone (Lega Nord) invita l’Emilia Romagna a prendere esempio dalla Lombardia

REGIONE -  “La buona politica della Giunta Maroni mette un freno al proliferare dei luoghi di culto e stringe il cappio al fondamentalismo islamico. Basta ipocrisie, Bonaccini ne prenda esempio ed esporti il modello Lega in Emilia Romagna." L’esponente del Carroccio, Jacopo Morrone parte alla carica e lancia subito l’affondo al nuovo Governatore dell’Emilia Romagna.

"Una scelta coraggiosa nell'interesse dei nostri cittadini e della loro sicurezza – continua Morrone - Un provvedimento che restringe la carreggiata per il rilascio dell'autorizzazione per l'apertura di nuovi luoghi di culto e mette un freno al proliferare spesso abusivo di moschee e siti aggregativi islamici".
I Comuni avranno ora 18 mesi di tempo per approvare un piano sulle strutture religiose e potranno inoltre indire anche dei referendum consultivi sui diversi progetti.

 

"Insomma dalla Giunta leghista arriva un segnale forte contro il dilagare del fondamentalismo islamico e il rischio di infiltrazioni terroristiche. Criteri stringenti che anche la nostra Regione dovrebbe far propri e applicare con coraggio al nostro territorio."

 

Al momento, ad onor del vero,  queste scelte stanno comunque sollevando non pochi dubbi, anche sulla costituzionalità stessa del provvedimento (che per aggirare il diritto di libertà di culto fa appello ad una norma urbanistica, ndr.). Le opposizioni in Lombardia parlano di discriminazione, un’idea condivisa anche da altre 11 confessioni non cattoliche presenti nella regione. Valdesi, Conferenza Evangelica sono sul piede di guerra così come gli stessi 450 mila mussulmani lombardi, ben più che stizziti perché saranno costretti a pregare in luoghi sempre più inadeguati alle loro esigenze.

 

La palla passa ora in Regione e la provocazione non passerà di certo inascoltata soprattutto alla luce dell’esponenziale crescita di consensi fatto registrare dalla Lega Nord in Emilia Romagna.

 

Enrico Samorì

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.