12 dicembre 2014 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Società

Anche l'Ugl in piazza contro l'abolizione dell'articolo 18

FORLI' - Questa mattina la segreteria provinciale di Forlì-Cesena e Rimini dell'Ugl ed i segretari delle singole categorie (metalmeccanici, sicurezza, trasporti, pensionati, terziario, sanità, pubblico impiego etc...) hanno aderito compatti alla sciopero generale indetto da Ugl, Cgil e Uil contro il Jobs Act, l'abolizione dell'articolo 18, il Tfr in busta , il blocco del rinnovo del contratto del pubblico impiego, l'indebolimento dei diritti dei lavoratori attraverso l'abolizione dell'articolo 18 dello statuto, la continua riduzione del potere d'acquisto dei pensionati e contro le politiche economiche del governo in generale che non concorrono a risolvere il grave stato di crisi economica del Paese.

Emanuela Del Piccolo (segretaria provinciale Utl Ugl), Gerardo Fasulo (Ugl Metalmeccanici) , Filippo Lo Giudice (Ugl sicurezza civile), e Andrea Costantini (Ugl giovani) hanno tenuto comizi volanti nel corso del corteo mentre l'imponente fila di lavoratori confluiva dal Ronco, da viale della Stazione e da piazzale della Vittoria nelle vie del centro per sfociare, infine, in piazzale della Vittoria.

Ha guidato le Rsr dell'Electrolux Francesco Stavale.
 "Nelle piazze come nel luoghi di lavoro difendiamo i diritti principali di occupati, disoccupati e fasce deboli della societa' che questo governo mette a rischio con provvedimenti concertati con chi fino ad oggi non ha ceduto un briciolo dei propri privilegi. E la manifestazione di oggi e' solo un episodio di una battaglia che continueremo a combattere": commenta Emanuela Del Piccolo.
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.