10 dicembre 2014 - Forlì, Agenda, Cultura

Dedicato alla collezione numismatica il nuovo Quaderno Piancastelli

Sarà presentato il 12 dicembre alle 17 alla Sala Zambelli

FORLI' -  Sarà presentato venerdì 12 dicembre alle 17, presso la Sala Zambelli della Camera di Commercio di Forlì-Cesena (a Forlì, in piazza Saffi, 36) il nono volume della collana editoriale Quaderni Piancastelli (promossa congiuntamente dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì e dall’Amministrazione comunale per i tipi de Il Mulino), dedicato alla collezione numismatica e volto in particolare ad illustrarne “Immagini e memoria” ovvero le “Raffigurazioni emblematiche tra passato e presente”.

 

Il volume, curato da Emanuela Ercolani Cocchi (già ordinario di Numismatica nell’Università di Bologna), mira per l’appunto ad evidenziare come immagini attentamente strutturate, destinate a diffondere un messaggio di ambito religioso e/o politico, grazie alla continuità di utilizzo in ambito artistico, abbiano mantenuto comprensibilità e validità attraverso i secoli.

L’affermazione dell’arte informale, connessa ai mutamenti ideologici che hanno fatto seguito alla seconda guerra mondiale, ha creato una cesura che, insieme alle modifiche della preparazione scolastica, rende difficile ai non addetti ai lavori la loro comprensione. Alcune di esse, in particolare la figura femminile turrita che identifica la nazione italiana, rivestono ancora una forte valenza emblematica.

 

Prendendo spunto da un saggio che Carlo Piancastelli intendeva dedicare a «Spes», quest’ultimo Quaderno vuole ricostruire, attraverso alcuni esempi tratti dalla documentazione fornita dalla moneta, oggetto di forte valenza simbolica, il ruolo e il significato di divinità e personificazioni intese come raffigurazioni sotto forma umana di concetti astratti di natura morale o di entità territoriali. Gli splendidi esemplari della sua Collezione illustrano la funzione di elementi caratterizzanti: corone, armi, oggetti del culto, animali, gesti, abbigliamento, che trasformano una figura generica in personificazione simbolica. In questo contesto si colloca l’origine dell’iconografia dell’Italia, fatta propria anche dalle emissioni successive all’Unità.

 

La presentazione del volume - introdotta dal presidente della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì Roberto Pinza e dall’assessore alla cultura del Comune di Forlì Elisa Giovannetti – sarà affidata alla stessa Emanuela Ercolani Cocchi insieme a Silvana Balbi, direttore del “Bolletino di numismatica” del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, e all’archeologo Lorenzo Mancini.

L’ingresso è libero.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.