4 dicembre 2014 - Forlì, Cronaca, Società

Quasi un'ora sotto la pioggia in attesa del bus

La segnalazione di un nostro lettore

FORLIMPOPOLI - Ennesima segnalazione arrivata in redazione riguardo ad un disservizio sul trasporto pubblico locale. Ad inviarcela un lettore che racconta come ieri, insieme ad altre persone, sia rimasto sotto la pioggia nella vana attesa della linea 149.

 

“Io e la mia collega – ci racconta il lettore - scendiamo dal 1° autobus con circa 10' di ritardo (18.00 circa) e dell'autobus che dovrebbe proseguire per Forlimpopoli e portarci a casa nemmeno l'ombra (solitamente lo vediamo al cimitero di San Zaccaria che ci segue oppure alla fermata che ci aspetta)”.

 

I due attendono qualche minuto sotto la pioggia (probabilmente la fermata non è dotata di alcun riparo) per poi, armati di telefono, contattare il numero di servizio Start Romagna “che non è per niente verde. Spesa 1,00 euro per 121 secondi di cui 90 con voce registrata”, sottolinea il lettore.

Il passeggero in attesa dell’autobus chiede così al servizio clienti di essere ricontattato per avere spiegazioni sul ritardo, ma senza alcun riscontro.

“Dopo pochi minuti senza risposta, senza autobus e sotto la pioggia battente anche la mia collega fa lo stesso numero – continua - Ci richiamano entrambi,  quasi in contemporanea, dicendoci che la corsa era regolarmente partita ed aveva anche caricato passeggeri a Santa Maria Nuova”.

Gli operatori telefonici dal canto loro hanno messo al corrente i due passeggeri della regolarità della corsa invitando pertanto i passeggeri ad attendere il bus successivo che sarebbe passato da lì ad un’ora.

 

“Noi eravamo sempre sotto la pioggia battente. Ora io dico, visto che è e deve essere una coincidenza, come mai gli autisti non comunicano con la radio per avvisare di ritardi e disguidi? Ed ancora perché si continua con disservizi su questa coincidenza? Solo perché siamo in pochi?”, si chiede il nostro lettore che rincara anche la dose raccontando come sia accaduto più di una volta che gli autisti si rivolgessero proprio ai passeggeri per avere delucidazioni sul tragitto da percorrere.

 

“Ho dovuto telefonare a mia moglie che si è precipitata a Casemurate in automobile portandoci a casa ed evitandoci un'altra mezzora di pioggia che ci saremmo subiti dovendo aspettare la corsa successiva”.

 

Uno spiacevole evento che il lettore quantifica anche a livello economico: “costo dell'operazione con la mia auto (peugeot 308 sw diesel) 10,70 euro ( 12,9 km andata e altrettanti per il ritorno – costo chilometrico da tabelle ACI 0,415 euro/km x 20.000 km/anno) che mi aspetto rimborsati o scalati dall'abbonamento annuale 2015 se lo farò. Il servizio rimane comunque pessimo, è ora di dare una svolta. Non scrivo tutte le volte che ho o abbiamo un disservizio perché ci riteniamo abbastanza pazienti, ma questa volta è stato veramente troppo”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.