19 novembre 2014 - Forlì, Economia & Lavoro, Società

Insegne, il Comune spinge l'acceleratore

Semplificazione e tempi più rapidi sono una priorità

FORLI' - “Nel programma dell'amministrazione comunale è ben presente il tema della semplificazione amministrativa che, attraverso una razionalizzazione delle norme e una analisi puntuale dei processi e dei procedimenti, porti in tempi brevi al conseguimento di un obiettivo ben chiaro: il risparmio di tempo per i cittadini e per le imprese”, così il Vice Sindaco con delega alla Semplificazione, Veronica Zanetti. Il Comune di Forlì è impegnato da tempo nell'attuazione degli obiettivi della semplificazione amministrativa, in sintonia con quanto prevedono Stato e Regione.

In particolare, sul versante della semplificazione in materia edilizia, l'amministrazione comunale ha partecipato attivamente presso la Regione ai tavoli preparatori della predisposizione della piattaforma informatica per la presentazione on line delle pratiche (Sieder) e già dal 2013 ha reso possibile al cittadino e alle imprese la presentazione telematica delle proprie domande.

 

Per citare un esempio, oggetto in questi giorni di particolare attenzione da parte della stampa, a seguito della decisione di Giunta del 7 ottobre scorso, dal 24 novembre sarà obbligatoria la presentazione delle pratiche relative alle insegne d'esercizio e Pas (Procedure abilitative semplificate).

La nuova modalità di presentazione delle domande di insegne consentirà di ridurre i tempi, dal momento che tutte le domande – comprese le richieste di integrazioni e il rilascio delle autorizzazioni - avverranno via posta certificata. L'intera istruttoria sarà seguita da un'unica figura che si occuperà di tutto l'iter del procedimento, con un controllo diretto sui tempi. Inoltre, la semplificazione della nuova modulistica ridurrà anche il margine di errori nella presentazione.

Per quanto riguarda i tempi di autorizzazione delle insegne di esercizio, nel 2014 il Comune ha rilasciato 165 insegne, con tempi medi di 42 giorni, dunque al di sotto dei 60 previsti dal Codice della strada. Per completezza di informazione, è necessario inoltre evidenziare che buona parte delle pratiche al momento della presentazione risultava incompleta, con un inevitabile allungamento dei tempi per le integrazioni, nonostante il Comune abbia messo a disposizione sul proprio sito internet la modulistica completa.

“Come amministrazione - prosegue Veronica Zanetti - confermiamo la volontà di proseguire e di implementare il dialogo e il confronto con i professionisti, con i cittadini e con le imprese.

 

Per questo Comune la riduzione dei tempi dei procedimenti costituisce una priorità che intendiamo seguire con grande attenzione perché siamo consapevoli del fatto che il fattore tempo è un elemento fondamentale per la qualità della vita dei cittadini e per la competitività delle imprese”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.