8 ottobre 2014 - Forlì, Cultura

L'archeologia nel territorio forlivese, Italia Nostra e La Foglia promuovono due incontri

Doppio appuntamento per riscoprire la storia del comprensorio

FORLI' - A Forlì si “sfoglia la testa”: la sezione locale di Italia Nostra, in collaborazione con l'Associazione culturale La Foglia, propone due incontri sull’archeologia del territorio.

La scelta di proporre questi appuntamenti nasce dalle recenti scoperte effettuate nel forlivese.

 

“Si vuole così riportare l’attenzione sul grande patrimonio materiale e di conoscenze emerso da più di un secolo e mezzo dal sottosuolo di Forlì e del suo territorio, sui problemi di tutela e valorizzazione che esso pone ed infine sulle possibilità espositive, dal momento che lo storico museo, ubicato in Palazzo del Merenda e dedicato ad Antonio Santarelli, a cui tanto debbono non solo l’archeologia, ma anche l’arte e la cultura della nostra Città, è purtroppo chiuso”, spiegano dall’organizzazione.

 

Il primo di questi incontri avrà luogo il 24 ottobre, alle ore 16,30 alla Sala San Francesco,  via Marcolini n. 4, con Alberto ed Aldo Antoniazzi, Carlo Peretto, sul tema “Ca’ Belvedere di Monte Poggiolo: alle origini del popolamento umano europeo” nel corso del quale interverrà anche  Elisa Giovannetti, Assessore alla Cultura.

 

Il secondo appuntamento si terrà il 14 novembre, nella stessa location (sala San Francesco). Nell’occasione Monica Miari, Soprintendenza per Beni archeologici dell’Emilia Romagna, illustrerà le nuova scoperte nel territorio forlivese per il periodo che va dall’Età del Rame all’Età del Ferro.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.