4 ottobre 2014 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro

Crisi CCLG, ieri 8 ore di sciopero

I lavoratori chiedono risposte sul pagamento degli stipendi arretrati

FORLI’ - Ieri 3 ottobre sono state proclamate 8 ore di sciopero, con presidio davanti all’azienda, di tutti i lavoratori della CCLG Spa, azienda forlivese che occupa 87 dipendenti.

 

L’azienda, che durante il mese di giugno aveva presentato un piano di rientro delle retribuzioni arretrate, non è riuscita a rispettare gli impegni presi con i lavoratori che ad oggi sono indietro con le retribuzioni di luglio e agosto.

 

Le Organizzazioni Sindacali hanno richiesto un incontro urgente al fine di analizzare la situazione aziendale e richiedere garanzie e tempi certi per il pagamento degli stipendi, stante il disagio dei di fronte ad un’incertezza che ormai dura da troppi mesi.

 

Nelle scorse settimane è stato sottoscritto tra le sindacati e la Direzione aziendale un accordo di Cassa Integrazione Straordinaria per ristrutturazione, della durata di due anni, funzionale a garantire ai lavoratori una tutela dal punto di vista occupazionale e di reddito, e che consentisse all’azienda di implementare il  Piano di rilancio a cui  aveva lavorato nei mesi precedenti.

 

Ma ad oggi tali prospettive si scontrano con la difficoltà a retribuire i dipendenti. Ovviamente  questi ultimi sono in una situazione di estrema difficoltà e sarà necessaria un’attività di confronto, dialogo e grande attenzione di tutti con l’obiettivo di garantire il rientro delle retribuzioni e il mantenimento dell’occupazione.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.