18 settembre 2014 - Forlì, Politica, Società

Ragni (FI) lancia l'allarme: "Start Romagna rischia di perdere la gestione del trasporto pubblico"

FORLI' -  “Start Romagna rischia di perdere la gestione del trasporto pubblico locale”. Ad affermarlo è Fabrizio Ragni, coordinatore provinciale e capogruppo in consiglio comunale di Forza Italia, che ha presentato un question time sul tema.

 

“Il sevizio di trasporto pubblico locale di bacino (Tpl) è attualmente gestito dall’azienda unica romagnola sulla base di una proroga tecnica che si è resa necessaria a causa dei gravi ritardi amministrativi che fino a oggi hanno impedito la pubblicazione di un nuovo bando di gara. Questo significa che quanto prima si procederà alla pubblicazione di tale bando a livello europeo, trattandosi di importo a base d’asta sopra la ‘soglia comunitaria’; è presumibile che al bando di gara prenda parte anche Start Romagna, partecipata dal Comune di Forlì e dagli enti territoriali di bacino.

 

Ciò presuppone il possesso dei requisiti oggettivi di capacità tecnico-economica e anche il possesso dei requisiti di carattere soggettivo in capo ai suoi amministratori”. Ragni, nel suo question time in consiglio comunale, chiede di “conoscere se gli attuali amministratori di Start (presidente e componenti del cda) siano in possesso dei requisiti di professionalità e di onorabilità tali da consentire la partecipazione alla gara da pubblicarsi e, in particolare, se le loro condizioni soggettive soddisfino i requisiti di cui all’art. 38 d.p.r. n. 163/2006”.

 

Aggiunge il capogruppo di Forza Italia: “Ci sono dubbi su qualche figura apicale dell’azienda, che potrebbe non essere in possesso di questi ultimi requisiti: ciò impedirebbe a Start Romagna di partecipare al bando, a meno di cambiamenti nell’organigramma; di conseguenza l’azienda potrebbe perdere la gestione del trasporto pubblico locale. Sarebbe un epilogo clamoroso e disastroso”.

 

Fabrizio Ragni,  Forza Italia

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.