6 maggio 2014 - Forlì, Economia & Lavoro, Società

Aeroporto, è ufficiale, un acquirente c'è

Italo americana la cordata che rilancerà lo scalo di Forlì

FORLI' - E’ con viva soddisfazione che l’Amministrazione comunale annuncia che questa mattina, presso Enac, è stata presentata un'offerta per la concessione dell’Aeroporto “Ridolfi” di Forlì. La Società - alla cui costituzione hanno cooperato diversi tecnici e specialisti forlivesi - vede la presenza in funzione di guida di Mr Robert Halcombe, CEO del Sovereign Group (VA, Stati Uniti), affiancato da Armando De Girolamo e da Calisto Maurilli. Si tratta di un’ipotesi subito guardata con grande favore dalle Istituzioni locali, perché ritenuta in grado di connettere le vocazioni logistiche dell’area, già avviate con lo Scalo di Villa Selva e col completamento dell’asse tangenziale.

 

“L’interesse di investitori internazionali per la nostra Città – ha osservato il Sindaco Balzani – fa giustizia delle tante chiacchiere di questi anni sul presunto isolamento di Forlì. Siamo al centro di una piattaforma naturale europea: l’isolamento, fino ad ora, è stato quello delle menti che, paghe del mero consumo di risorse pubbliche, non hanno saputo costruire relazioni e visioni capaci d’interloquire col mondo. In realtà, la faticosa internazionalizzazione di Forlì – inaugurata tanto da singole imprese coraggiose e pioniere quanto dall’Università -, oggi acquista una dimensione strategica e strutturale.

Credo sia una svolta culturale di portata storica, che bisogna supportare tutti insieme, allargando gli orizzonti della progettazione politico-amministrativa e seppellendo definitivamente le asfittiche (e costose) letture autoreferenziali e partitocratiche del passato”.

 

Gli obiettivi principale su cui si sviluppa il piano industriale/investimenti sono i seguenti:

  • Rendere l’infrastruttura idonea per le diverse linee di business con particolare riguardo alla sostenibilità ambientale anche con investimenti per impianti innovativi sostenibili di produzione energetica e abbattimento delle emissioni;

  •  

  • Realizzare gli interventi necessari per implementare l’attività cargo in un’area idonea all’interno del sedime aeroportuale (lato sud) che non sia d’intralcio con le altre attività e in particolare il trasporto passeggeri

  •  

  • Sviluppare e ampliare le infrastrutture relative all’area arrivi/partenze e all’area extra aviation al fine di migliorare la qualità percepita dai passeggeri e favorire l’equilibrio economico della gestione aeroportuale;

  •  

  • Rendere lo scalo idoneo all’attività di manutenzione degli aeromobili sfruttando le sinergie con l’importante polo formativo aeronautico presente in loco (Polo Tecnologico Aeronautico);

  • Favorire lo sviluppo sostenibile dal punto di vista ambientale energetico e produttivo;

  • Realizzare gli impianti e i serbatori per l'attività di rifornimento degli aeromobili

 
L'interesse dimostrato dagli investitori per l'infrastruttura aeroportuale è dovuto prevalentemente alla posizione e alle infrastrutture presenti del territorio (Scalo Merci, sistema tangenziale, Polo Tecnologico Aeronautico, ecc.), alle infrastrutture e ai sistemi tecnologici all'avanguardia dell'aeroporto, alla sua conformità alle norme rispetto ad altre strutture simili nel territorio italiano e all'interesse dimostrato dalle istituzioni locali.

 

All’Amministrazione sono poi giunti i seguenti messaggi, che di seguito si riportano:

 

"Vorremmo ringraziare le numerose persone e gli enti locali che, lavorando con impegno, ci hanno preceduto e ci hanno dato questa opportunità. Ci rendiamo conto che si tratta di una questione di fiducia che prendiamo molto seriamente. L’apertura dell’aeroporto significa per noi aprirci al mondo con i nostri prodotti locali e servizi di qualità. Significa anche un importante contributo ed una ulteriore fonte di ricchezza per questa Regione già produttiva. Attraverso l’integrazione con altri centri di trasporto, con le imprese e con i nostri professionisti ed artisti ora siamo pronti – insieme per servire il mondo. Cordialmente"

Mr Robert Halcombe, Dr Armando De Girolamo, Dr Calisto Maurilli

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.