23 aprile 2014 - Forlì, Cronaca, Società

Addio a Tony e Cuntaden

FORLI' - Si è spento il Alfredo Zoli, celebre volto della Tv locale, l’uomo che aveva inventato e sdoganato il personaggio di Tony e Cuntaden, perla caricaturale del mondo romagnolo che non era passato inosservato anche sulle reti Mediaset (all’epoca Finivest), nel programma Mai Dire TV, condotto dalla celeberrima Gialappa’s Band.

Il 5 maggio prossimo Zoli avrebbe compiuto 85 anni. La sua avventura catodica è iniziata verso la fine degli anni 70, quando dagli studi di Teleromagna, che si trovavano ancora nel cuore della città, registrava le sue spassose trasmissioni.

Da allora l’impegno televisivo lo ha sempre visto in prima linea arrivando a realizzare oltre 500 eventi settimanali: un impegno che si è concretizzato anche in un riconoscimento prestigioso, il cavalierato.

All’attivo Zoli conta anche uno splendido libro di poesie realizzato insieme all’amico pittore Werther Morigi.

Una vita per lo spettacolo quella di Tony e Cuntaden alla quale, insieme ad altri membri della compagnia teatrale forlimpopolese di cui faceva parte, si aggiunge un altro prezioso cammeo, il doppiaggio dei personaggi di Amarcord, del gigante Federico Fellini.

Oggi si terranno le celebrazioni e l’ultimo saluto a Zoli, nella chiesa di San Ruffillo, per essere poi trasportato ed accompagnato in questo ultimo viaggio fino al nuovo cimitero di Forlimpopoli.

Forlì da oggi è un po’ più triste e povera, perché con Tony si perde un importante pezzo di cultura tradizionale romagnola.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.