28 marzo 2014 - Forlì, Cronaca, Politica, Società

La Lega contraria agli accorpamenti coatti di quartiere

Il Carroccio insiste sulla linea della calma: “Quartieri hanno forte identità, non facciamo le cose in fretta”

FORLÌ. Dopo il consiglio comunale congiunto di ieri sera che ha visto la partecipazione di tutte e tre le circoscrizioni forlivesi, i consiglieri della Lega Nord escono allo scoperto e bocciano il piano di ristrutturazione territoriale promosso dalla Giunta Balzani. In una nota congiunta, i tre capogruppo del Carroccio - Patrizia Carpi (Circ.1), Daniele Mezzacapo (Circ.2) e Stefano Vanetti (Circ.3) - manifestano le proprie reticenze rispetto a un piano di riorganizzazione dei quartieri forlivesi che ne ipoteca l'autonomia e la specificità territoriale.
"Una decisione prematura” commentano i tre rappresentanti leghisti “siamo assolutamente contrari a un progetto calato dall'alto e che questa Amministrazione vuole realizzare a tutti i costi bypassando il confronto democratico con cittadini e comitati”. E ancora: “La Giunta Balzani sta dimostrando fretta e disinteresse per un progetto che invece merita attenzione e scrupolosità, soprattutto in virtù del valore identitario di ogni singolo quartiere e del patrimonio culturale che ciascuno rappresenta. Si stanno accelerando i tempi per mettere la parola fine all'attuale suddivisione territoriale dei quartieri e archiviare il 'problema'  a pochi mesi dal voto amministrativo."
"Il progetto di ristrutturazione amministrativa del decentramento e della partecipazione va discusso, a nostro avviso, con il dovuto impegno e coinvolgendo passo dopo passo i diretti interessati, demandandone l'onere e il dovere di promuoverlo nei tempi necessari alla nuova Amministrazione sulla base di un nuovo statuto e regolamento. "

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.