28 marzo 2014 - Forlì, Politica

CambiaForlì! incalza su sosta e parcheggi

Spunta di nuovo l'ipotesi di un'area di sosta interrata in piazza del Carmine

FORLI’ - Fra i tanti problemi che affliggono il Centro Storico di Forlì, quello dell’accesso è sicuramente uno dei più sentiti da cittadini e commercianti nonché oggetto di scontro “storico” tra politici. C’è da sempre chi dice che sono troppi, chi troppo pochi, chi sostiene che le auto non debbano entrare in centro chi, invece, le vorrebbe veder transitare anche in piazza Saffi. Insomma, le posizioni sono le più disparate e alle proposte già conclamate si aggiungono oggi quelle del candidato di CambiaForlì, Luigi Ascanio che in piena bagarre elettorale dice la sua sugli autoveicoli e le aree di sosta: “Noi di CambiaForlì! riteniamo che il sistema dei parcheggi a corona, fuori dalla circonvallazione e lontani dal centro, unito ai costi eccessivi della sosta non facilitino affatto l’accesso al Centro Storico, anzi risultino un chiaro ostacolo alla frequentazione del centro. Crediamo invece che sia necessario progettare il potenziamento di alcuni parcheggi interni”.

 

Il riferimento è chiaro e Ascanio parla dell’area di via dei Girolimini, a ridosso del mercato coperto che, per il candidato della lista CambiaForlì, potrebbe essere sopraelevato; ma Ascanio riporta in auge anche un piano di 15, 20 anni fa: la realizzazione di un parcheggio interrato in piazza del Carmine, archiviato all’epoca per l’eccessiva spesa e per la difficoltà nella sua realizzazione.

 

Sulla Barcaccia Ascanio, poi, è perentorio: “potrebbe nascere un parcheggio, in parte interrato con un giardino pensile, un progetto già previsto dall’attuale Amministrazione Comunale, che deve andare avanti a tutti i costi”.

 

Al di là del parcheggio di piazza Guido Da Montefeltro, l’idea di nuove aree di sosta sembra cozzare con quanto progettato dall’amministrazione uscente e che cerca proprio nel candidato del PD una continuità per concretizzare il programma ormai avviato di “riforma” dell’accesso al centro storico. A più riprese e in più occasione il Sindaco Balzani ha avuto modo di spiegare come i flussi di traffico e di sosta fossero più che sostenibili per le aree già presenti salvo momenti di congestione, inevitabili, nei giorni di mercato. Anche per la realizzazione di parcheggi interrati o sopraelevati, le stesse aziende che avevano manifestato un interessamento alla esecuzione dei lavori, all’ultimo avevano fatto un passo indietro, ritenendo queste soluzioni poco vantaggiose, proprio per la presenza di altre aree di sosta.

 

Sui costi della dei parcheggi è tutta un’altra storia e anche in questo caso le scuole di pensiero sono tante: chi dice che costano troppo, c’è chi è di un parere diametralmente opposto e ritiene che i parcheggi debbano costare di più per incentivare l’uso di mezzi alternativi, quelli più consoni ad una mobilità sostenibile per intenderci, come biciclette ed autobus; sul tema Ascanio dichiara: “Costi di sosta più accessibili e non penalizzanti come gli attuali, per consentire ai forlivesi di ritornare in Centro, gustando, magari con adeguati percorsi storico-culturali, parti della città (cortili, chiese, palazzi storici..) affascinanti ma poco conosciute che meritano di essere riscoperte per la loro “grande bellezza” che il tempo non ha cancellato: anche questo è un modo per acquisire identità e senso di appartenenza alla nostra Forlì”.

 

Enrico Samorì

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.