26 marzo 2014 - Forlì, Economia & Lavoro

Il made in Italy di Forlì stringe contatti con il Vietnam

FORLI' - Il Vietnam ha sempre più fame di tecnologie e di qualità. Ciò che le imprese italiane possono offrire. Su queste basi è nato circa un anno fa il progetto di partnership tra Emilia-Romagna e Vietnam. In questi giorni sono in regione otto buyer del Paese asiatico interessati all’acquisto di tecnologia “made in Italy” e a valutare collaborazioni di carattere produttivo.

La delegazione ha incontrato imprese emiliano-romagnole del settore meccanica a Forlì e Modena nelle sedi delle Camere di commercio.

In totale, nella due sessioni di business meeting, sono state 33 le aziende regionali che hanno verificato le possibilità di affari con gli operatori vietnamiti per un totale di circa 90 incontri.

Giovedì 27 marzo, la delegazione sarà alla manifestazione fieristica MECSPE, nei padiglioni di Fiere di Parma che sarà aperta dall’ambasciatore vietnamita in Italia Hoang Long Nguyen, assieme a Palma Costi presidente dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna, Andrea Zanlari presidente della Camera di commercio di Parma e Gianfranco Ferilli vice presidente Senaf. Seguiranno la visita guidata della fiera e in aziende interessate ad approfondire i rapporti di eventuale collaborazione.

Prosegue così la partnership economica tra Emilia-Romagna e Vietnam avviata nel 2013 con la firma di un protocollo di intesa che ha portato a varare il progetto “Destinazione Vietnam per le imprese emiliano-romagnole dell’industria meccanica” portato avanti da Unioncamere Emilia-Romagna insieme alla Regione - patrocinato dai Ministeri Sviluppo Economico ed Affari Esteri - e con la collaborazione di Promec (azienda speciale per l’internazionalizzazione della Camera di commercio di Modena), Camera di commercio italiana in Vietnam e Agenzia ICE, per un’azione di sistema – insieme a istituzioni, organizzazioni camerali, associazioni di categoria, istituti di credito – volta ad accompagnare le imprese in un mercato in espansione.

 

Il Vietnam è un mercato dove le Pmi italiane hanno le tante carte da giocare specie nella meccanica strumentale. - conferma l’ambasciatore Long - Per crescere le nostre aziende hanno bisogno di formazione. L’Italia ha le caratteristiche per essere un partner ideale”.

Il desk Vietnam, uno sportello operativo per facilitare l’interscambio, aperto nel 2013 in Emilia-Romagna è parte di una rete di  relazioni utili alle imprese regionali che possono trovare un ambiente favorevole allo sviluppo delle loro attività ed un tessuto imprenditoriale, costituito soprattutto da Pmi, in grado di relazionarsi proficuamente.

Vanno colte tempestivamente le opportunità che in Vietnam si presentano numerose. - sottolinea Ugo Girardi, segretario generale di Unioncamere Emilia-Romagna – Oltre alla prosecuzione del lavoro del Desk che ha assistito fino ad oggi oltre 100 imprese regionali, questo è il primo di una serie di momenti di scambio nel corso del 2014”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.