7 marzo 2014 - Forlì, Agenda, Cultura, Eventi

Chopin e Liszt tra "ideali Risorgimentali e Spirito Romantico"

CESENA -  Originale appuntamento fuori abbonamento domani sera, sabato 8 marzo, alle 21.15, con la stagione concertistica del Comune di Forlì presso la sede dell’Istituto Musicale “A. Masini”,  Forlì, in corso Garibaldi, 98.

Protagonisti della serata saranno la pianista Manila Santini ed il musicologo Danilo Faravelli che racconteranno gli “Ideali risorgimentali e lo spirito romantico” attraverso le composizioni di Chopin e Liszt. In particolare Manila Santini eseguirà il Valzer op. 64 n. 2, l’Improvviso in sol bemolle maggiore op 51 n. 3, la Fantasia-Improvviso in do diesis minore op 66 n. 4, lo Scherzo in si minore op. 20 n. 1 e lo Studio op. 10 n. 12 di Chopin e Réminiscences de Boccanegra S.438, Paraphrase de concert sur Rigoletto S.434 e la Rapsodia Spagnola di Liszt. A Danilo Faravelli il compito di cucire tra loro questi brani con i suoi interventi volti ad illustrare – oltre al carattere romantico – il loro ‘riuso’ in chiave risorgimentale.

Ingresso offerta libera.

 

MANILA SANTINI

Intraprende giovanissima gli studi di pianoforte sotto la guida di Simonetta Pesaresi, diplomandosi nel 2000 presso il conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara con il massimo dei voti e la lode. Si è perfezionata sotto la guida di docenti di fama internazionale quali Roberto Szidon, Alfredo Speranza, Roberto Cappello, Pier Narciso Masi e Aquiles Delle Vigne, frequentando tra l’altro la “Sommerakademie” del “Mozarteum” di Salisburgo e la “Hogeschool voor Muziek en dans” di Rotterdam, presso la quale si è diplomata nel 2005 col massimo dei voti. Dopo aver ottenuto la laurea specialistica abilitante in Didattica della musica strumentale, sta attualmente conseguendo il Diploma accademico sperimentale di II livello in discipline musicali sotto la guida del Maestro Roberto Cappello presso il Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma. Si è distinta in numerose rassegne regionali e nazionali ed ha poi conseguito brillanti riconoscimenti ottenendo il primo premio assoluto in numerosi concorsi pianistici nazionali ed internazionali tra cui  il “Città di San Gemini” (premio “Mascia Masin”), “Gino Gandolfi” di Salsomaggiore Terme, “Rami Musicali” di Cerreto Guidi (Firenze), “Remigio Paone” di Formia, “Città di Ravenna”, “Coppa pianisti d’Italia” di Osimo, “Dino Caravita” di Fusignano. Ha inoltre ottenuto il secondo premio assoluto al concorso “Amilcare Zanella” di Piacenza, il terzo premio assoluto al concorso internazionale “Città di Trani”, il premio “A.I.A.R.” al 16° concorso pianistico internazionale “Roma 2005”. Dopo aver superato le selezioni di Parigi, ha partecipato nel luglio 2004 alla fase finale del prestigioso “Sydney International Piano Competition of Australia” ottenendo il premio speciale “Encouragement award”.

Dall’età di 15 anni si esibisce in varie città italiane ed europee suonando come solista, in formazioni cameristiche e con orchestra. Recentemente ha eseguito il Concerto K414 di Mozart, il Doppio concerto in re minore di Mendelssohn per violino, pianoforte e orchestra d’archi, il Concerto in re minore per due pianoforti e orchestra di Poulenc e il Concerto op. 25 per pianoforte e orchestra di Mendelssohn, quest’ultimo con la Lawrence Towship Orchestra di Indianapolis (U.S.A.). Ha collaborato suonando in duo con musicisti quali Emmanuele Baldini, violino di spalla all’Orchestra Sinfonica di Stato di San Paolo in Brasile, e Francesco Manara, primo violino del Teatro alla Scala di Milano.

Si è esibita in importanti sale tra cui si ricordano la “Salle Gothique” dello Stadhuis di Bruxelles, la “Wiener Saal” del Mozarteum di Salisburgo, il Teatro Municipale di Piacenza, il Monestir de Sant Pere de Rodes di Girona (Spagna), il “Salone de’ Cinquecento” di Palazzo Vecchio a Firenze, l’Auditorium Paganini e l’Auditorium del Carmine di Parma, la “Juriaanse saal” al “De Doelen” di Rotterdam nell’ambito del “Festival Gergiev” 2003 e dell’“Operadagen” 2005.

 

DANILO FARAVELLI

Attivo sui fronti dell'educazione, della divulgazione e della critica musicale, organizza e tiene regolarmente cicli di conferenze e incontri di ascolto guidato presso svariati centri culturali pubblici e privati. A Milano collabora stabilmente con la Società "Corsi e ri…corsi", con il Centro Culturale "Asteria” e con l'Associazione "Amici della Basilica di Santa Maria della Passione". Dal 2003 è membro del Comitato Scientifico del Festival Internazionale "W. A. Mozart" di Rovereto (Trento) e, dal 2004, collabora con la redazione musicale della televisione satellitare SKY “Classica”. Sul fronte musicografico, oltre a diversi articoli e saggi pubblicati su riviste di settore, ha curato nel 1986 una biografia belliniana e una guida all'ascolto dell'opera Norma per il periodico Il Melodramma edito a Milano da Ricordi. Nel 1989 ha pubblicato presso gli Editori Riuniti di Roma il volume Wolfgang A. Mozart: un musicista fra Antico Regime e Mondo Nuovo; nel 1992 un suo Invito all'ascolto dell'opera Così fan tutte di W. A. Mozart è stato dato alle stampe dall'editore Mursia di Milano; nel 1993 la Theorema Libri di Milano ha incluso nel proprio catalogo di opere per la scuola un suo manuale di educazione musicale (Lezione di musica, scritto in collaborazione con Elvio Nozza).

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.