28 novembre 2013 - Forlì, Agenda, Eventi, Società

“La relazione che cura, la cura della relazione”

FORLI’ – Venerdì 29 novembre alle ore 20.30 al Circolo Culturale San Francesco di Forlì si terrà il settimo incontro del ciclo di conferenze intitolata “La relazione che cura, la cura della relazione”.

 

Incentrati sulle scienze mediche, psicologiche, sociali, relazionali e spirituali gli incontri trattano temi importanti come prevenzione, cure, malattia e sofferenza.

Le scienze della cura, fisica, mentale e spirituale, nelle loro specificità si interrogano, attraverso le relazioni di alcuni dei loro rappresentanti, riguardo alla sensibilità, e quindi alla cura, con cui queste discipline si misurano e coltivano l’aspetto relazionale del rapporto con la persona sofferente. Tutto questo all'interno delle medicine non convenzionali (MnC).

 

Venerdì si parlerà di “Counselling transpersonale: la libertà oltre la sofferenza”. A relazionare su questo argomento sarà Graziano Pini.

Il counseling tende ad orientare, sostenere e sviluppare le potenzialità della persona, promuovendone atteggiamenti attivi e propositivi. Favorisce una visione realistica di sé e dell'ambiente sociale in cui si trova a vivere, in modo da poter meglio affrontare le scelte relative alla professione, al matrimonio, alla famiglia, ai genitori, ai figli e alla gestione dei rapporti interpersonali in generale, con la riduzione al minimo della conflittualità.

 

Nello stesso tempo tende ad agevolare l'autoconoscenza di se stessi attraverso la consapevolezza e lo sviluppo ottimale delle risorse personali, per migliorare il proprio stile di vita in maniera più soddisfacente e creativo.

Il counselor ha il compito di favorire lo sviluppo e l'utilizzazione delle potenzialità dell'individuo, aiutandolo a superare eventuali problemi di personalità che gli impediscono di esprimersi pienamente e liberamente.

 

Il superamento del problema, la vera trasformazione, spetta solamente alla persona; il counselor può solo guidarlo, con empatia e rispetto, a ritrovare la libertà di essere se stesso. Lo scopo fondamentale è l'autonomia della persona e le sue capacità di autodeterminazione.

Il counseling ci insegna a volerci bene e riscoprire la nostra autenticità. Prendendoci cura di noi stessi apriamo la possibilità di progettare un destino che sia più in sintonia con il Senso superiore della nostra esistenza.

 

Durante la serata si sperimenterà come cambiare sia una sfida, ma a volte sia necessario, anche se non è sempre facile. Dobbiamo comunque goderci il viaggio del cambiamento e non puntare ossessivamente il risultato perché, come scrisse, Paulo Coelho non è importante la meta, ma il cammino.

 

Il counselling traspersonale si rivolge a tutte le persone di ogni genere ed età.

È volto ad aiutarci a (ri)scoprire la nostra vera natura e a sostenerci nel raggiungerla rielaborando e rimuovendo gli ostacoli che ci separano da essa.

Per ridurre lo scarto fra la nostra vita e i nostri desideri e sogni è necessario a volte chiedere aiuto e farci sostenere in questo proposito.

 

Il counselling è consigliato per tutte le situazioni emozionali, per lavorare sulle proprie ferite interiori, autostima e per trasformare comportamenti nocivi ed abitudini „paralizzanti“ in momenti di crescita personale.

 

Graziano Pini è sociologo della salute, referente Medicine non Convenzionali (MnC) dell'AIS (Associazione Italiana di Sociologia), Presidente Centro Omnibus (Associazione di Promozione Sociale

 

evento organizzato da OMNIBUS  - centro studi scienze dell'uomo  - via A. Cantoni, 30 47121 Forlì. Cell. 3423690327 www.centromnibus.orgcentro.omnibus@gmail.com

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.