21 novembre 2013 - Forlì, Cronaca, Politica, Società

La statale 67 sia una priorità per l'ANAS

FORLI' - Il deputato forlivese del Pd Marco Di Maio ed il collega fiorentino David Ermini, si uniscono per chiedere un intervento forte a favore della Ss67 del Muragione, chiedendo al ministero delle Infrastrutture e al Governo di intervenire su ANAS. Questa interrogazione fa seguito ad una precedente richiesta avanzata in una lettera firmata, nel mese di ottobre, dai sindaci Comuni forlivesi attraversati dalla S.S. 67 e da una serie di comunicazioni intercorse fra alcune Amministrazioni della Provincia di Firenze ed il ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture.

"La S.S. 67 è una delle infrastrutture viarie più importanti che interessa sia la regione Emilia-Romagna che la regione Toscana perchè collega Ravenna a Pisa. Nonostante questa arteria stradale possa essere considerata di importanza strategica, negli anni non ha ottenuto tutti gli adeguamenti infrastrutturali di cui ha bisogno né un’adeguata manutenzione ordinaria - esordiscono i deputati - La messa in sicurezza della S.S. 67 non è più rinviabile perché i disagi che sta procurando alla cittadinanza e agli operatori economici che abitano e operano nei centri urbani, attraversati dalla stessa, sono enormi. Basti ricordare in molti tratti degli abitati interessati dalla strada l’assenza dei marciapiedi o l’insufficiente dimensionamento degli stessi rappresenta un motivo di pericolo non più sostenibile dalle stesse comunità".

"Le condizioni di disagio riguardano anche lo stato del manto stradale che presenta buche e lesioni che rendono insicura la strada, soprattutto quando le condizioni meteo diventano avverse ed in assenza di manutenzione ordinaria - continuano Di Maio ed Ermini - Per ripristinare un livello minimo di sicurezza è necessario dare seguito ai progetti di manutenzione ed adeguamento del tracciato esistente e di realizzazione di viabilità pedonali alternative, concordate da tempo fra ANAS e Amministrazioni comunali e provinciali, e provvedere alla manutenzione ordinaria intervenendo sull’asfaltatura, sugli scoli laterali e sul ripristino della segnaletica orizzontale e verticale in particolare nei tratti che ad oggi risultano essere più critici e pericolosi".

I deputati si rivolgono dunque al ministero per chiedere "In quanto tempo il ministero, attraverso ANAS, le autorità e gli Enti competenti, ritiene di attivare gli interventi necessari e urgenti al fine di tutelare l’incolumità pubblica, consentire migliori condizioni di lavoro per gli operatori economici del versante romagnolo come di quello toscano e favorire lo sviluppo economico del territorio". Si chiedono anche lumi sullo "stato di avanzamento del Terzo lotto di Variante alla S.S. 67, riferito al tratto compreso fra la fine del secondo lotto, in località San Francesco – Pelago (FI)  e il Comune di Rufina (FI)".

Inoltre, chiudono Di Maio ed Ermini, chiedono quano il ministero intenda predisporre, "d’intesa con gli Enti Locali, la Provincia, la Regione, un piano complessivo di potenziamento di questa arteria stradale, al fine di renderla funzionale allo sviluppo dei due versanti, che altrimenti rischiano una inesorabile rassegnazione al declino".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.