18 novembre 2013 - Forlì, Cronaca, Brevi

“Sono un tecnico di Hera” e si fa aprire, ma tenta una vendita illecita

Il fatto è successo al quartiere Bussecchio oggi pomeriggio

FORLÌ. “Sono un tecnico del gas di Hera, devo fare dei controlli”: è la scusa più utilizzata dai truffatori per farsi aprire la porta di casa. Ci si accorge che si tratta di una truffa se il tecnico in questione tenta la vendita di qualche apparecchio, come capitato ad un uomo di Bussecchio di cinquantotto anni, oggi pomeriggio intorno alle 17.

E' metà pomeriggio quando il 58enne sente suonare il citofono. Dall'altra parte, un uomo in tuta da lavoro che si identifica come un tecnico di Hera. Chiede di entrare per fare dei controlli. Il 58enne lo fa entrare e il tecnico inizia a guardare un po' in giro. Poi si rivolge al proprietario della casa, spiegandogli che in casa manca un rilevatore di gas. Il tecnico si offre di vendergliene uno per la cifra di 240 euro. Il 58enne oppone un rifiuto e l'uomo in tuta da lavoro inizia a spazientirsi. Il residente inizia a discutere con l'uomo, pregandolo di andarsene senza aggiungere altro. Il tecnico si innervosisce. A quel punto, il 58enne prende il telefono e chiama la Polizia. Il tecnico esce di casa e se ne va a passo spedito. Con la descrizione del finto tecnico avuta dal 58enne, gli uomini della Polizia lo trovano in pochi minuti e gli chiedono di seguirlo. Sono in corso accertamenti, soprattutto per inquadrare il reato: potrebbe trattarsi di violazione di domicilio o di tentata truffa o di entrambe le cose.

 

(Michele Dori)

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.