7 novembre 2013 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Società

Electrolux lavoratori ancora in lotta

Oggi blocco dei cancelli, i sindacati vogliono l’intervento del Governo

FORLI’ - Una nuova giornata di lotta oggi per i lavoratori e le lavoratrici della Electrolux di Forlì, da giorni mobilitati contro le decisioni annunciate dal Board della multinazionale che prevedono ulteriori 461 esuberi in Italia prodotti dal taglio di 200 impiegati e dallo spostamento di produzioni verso gli stabilimenti dell’Est europeo, oltre alla messa sotto “investigazione” di tutti e quattro gli stabilimenti dell’elettrodomestico nel nostro paese (Porcia, Susegana, Solaro e Forlì).

 

Dopo la straordinaria giornata di lotta di giovedì scorso 31 ottobre, quando un enorme corteo di lavoratori ha paralizzato la via Emilia, questa settimana gli scioperi stanno proseguendo in forma articolata per incidere sulla produzione. Ieri la RSU di fabbrica ha messo in atto un’articolazione a scacchiera degli scioperi alternando le fermate e rallentando in modo significativo l’attività della fabbrica.

 

Oggi i lavoratori, usciti in corteo alle 9.00, hanno presidiato i cancelli bloccando le merci in entrata e in uscita e manifestato sulla via Emilia per sensibilizzare l'opinione pubblica.

“E’ evidente che questa situazione richiede un intervento urgente del Governo – commentano congiuntamente Fim Fiom e Uilm -  bisogna che Electrolux cambi le proprie scelte.

Nel frattempo, a livello locale, le sigle sindacali hanno chiesto un incontro a tutte le Istituzioni coinvolte

 

Venerdì prossimo, 15  novembre, giornata dello sciopero generale indetto da CGIL CISL UIL contro la legge di stabilità e la politica economica del Governo, è previsto per i lavoratori di Electrolux un concentramento davanti alla fabbrica fin dalle 8.00 del mattino e poi una marcia, a difesa del proprio lavoro e della propria fabbrica, che percorrendo la via Emilia raggiungerà il corteo sindacale a Porta Schiavonia.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.