17 ottobre 2013 - Forlì, Cronaca, Politica, Sanità, Società

"E' Balzani show, il Sindaco presenta, conduce, propone, conclude"

Bartolini (PDL) anticipa l'incontro pubblico sull'Ausl Unica

FORLI’ – Il consigliere regionale del PdL, Luca Bartolini, commenta, anzi anticipa, l’incontro pubblico che si terrà per la presentazione del progetto di Ausl Unica, realtà che nascerà a partire dal 1 gennaio 2014, così come stabilito dalla Conferenza Socio Sanitaria del Territorio.

“A differenza del Sindaco di Cesena e del Sindaco di Savignano sul Rubicone, che sul tema dell’Ausl unica hanno democraticamente promosso rispettivamente l’organizzazione di una seduta del Consiglio comunale aperta ai cittadini e un incontro con la popolazione concordando entrambi con i Consiglieri regionali della provincia la partecipazione e gli interventi di questi ultimi, il Sindaco Balzani ha programmato una serata pubblica in solitaria e come unico protagonista”.

 

L’intro di Bartolini è già chiaro: punta il dito contro il primo cittadino di Forlì le indica come “one man band”: “L’incontro coi cittadini, infatti, che si terrà venerdì 18 ottobre nel salone comunale si profila come una sorta di Balzani show nel corso del quale il Sindaco di Forlì, da autentico mattatore, presenta, conduce, propone e conclude”.

 

“La smania di protagonismo di Balzani non gli consente di creare un’occasione autentica di confronto plurale nella quale i cittadini possano ascoltare le ragioni anche di chi la pensa diversamente dall’Amministrazione comunale e, aspetto fondamentale in democrazia, farsi un’idea di cosa sarà l’Ausl unica senza condizionamenti e senza propaganda istituzionale”.

 

Bartolini attacca a scena aperta il Sindaco di Forlì sostenendo che sia un “grillo parlante della città e la coscienza critica del PD, locale e regionale”, questo tuttavia, senza riconoscere spazio alcuno a chi dissente dalle sue idee.

 

L’idea del consigliere regionale sul progetto di Ausl Unica è chiaro già da tempo: a più riprese Bartolini ha dichiarato a tal proposito di un contenitore senza contenuto, di un grosso rischio per il mantenimento della qualità dei servizi del territorio, un parere che si è poi declinato anche sul progetto di Legge: 

“Si tratta di una proposta di legge istitutiva e non organizzativa, vale a dire che stabilisce gli assetti istituzionali (il contenitore) ma non affronta il nodo dei servizi e della loro organizzazione sul territorio (il contenuto) e per di più pensata solo per le Ausl della Romagna e con l’esclusione di quelle dell’Emiliadove anche la piccola AUSL di Imola rimarrà tale e quale nonostante a noi dicano che è indispensabile la fusione proprio perché le nostre AUSL sono troppo piccole”.

Manca un piano attuativo e il consigliere rimarca a più riprese questo aspetto, come se il progetto di ricostruzione delle Ausl fosse delegato in toto alla parte amministrativa e dirigenziale: insomma, chi comanda decide.

Questo aspetto, dunque, mina per Bartolini la credibilità dell’intero progetto, un progetto che non esiste ancora. Al momento non è chiaro chi fa cosa e come verrà ridisegnata la rete ospedaliera nei diversi livelli di attività.

“Ciò a nostro avviso comporta importanti rischi per il mantenimento del livello di qualità attuale della sanità romagnola, costretta dalla Regione a fare da cavia”, conclude il consigliere regionale.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.