16 ottobre 2013 - Forlì, Società

Il Parco ospite in Europa con il volontariato

Alla conferenza di Europarc in Ungheria, l’intervento delle Foreste Casentinesi sul progetto locale

FORLI' - L’occasione è stata tra le più nobili: i festeggiamenti per i 40 anni di vita di Europarc, Federazione europea delle aree protette, che a Debrecen e nel Parco Nazionale di Hortobágy, in Ungheria, ha ospitato da giovedì a sabato scorso centinaia di delegati da tutto il continente per la consueta conferenza annuale.
Un programma ricco e interessante che ha visto alternarsi assemblee plenarie e momenti di scambio, visite guidate e premiazioni, con ben 14 workshop e seminari su tutti gli aspetti della vita dei Parchi, e a cui il Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, invitato ad intervenire all’interno di quello dedicato al volontariato (dal titolo "Working for nature - Volunteering in protected areas: benefits for nature, benefits for people"), ha attivamente partecipato, su incarico della Direzione dell’ente.
Così, se nella giornata di venerdì il gruppo è stato impegnato sul campo nell’estirpazione di specie arbustive invasive e aliene, con tanto di partecipazione dello stesso Presidente dell’ONG Thomas Hansson, la mattina di sabato ha visto il collaboratore dell’ente Parco Mattia Speranza, e Nicola Andrucci del Servizio Pianificazione e Gestione delle Risorse, relazionare di fronte ai partecipanti l’esperienza ormai triennale del volontariato nell’area protetta tosco-romagnola, evidenziandone problematiche e grandi potenzialità, ma anche sottolineando ciò che di positivo è stato costruito in questi anni: dal coinvolgimento delle comunità locali ai risultati specifici ottenuti sul campo, dalla necessità di maggiore continuità alla diversificazione dell’offerta; la presentazione si è poi focalizzata sul corso di aggiornamento per coordinatori dello scorso marzo, nell’ambito del progetto europeo Grundtvig sulla gestione e pianificazione del volontariato nei Parchi di tutta Europa. I temi emersi durante i vari workshop sono poi stati riassunti ed esposti all’intera assemblea durante la cerimonia di chiusura della conferenza.
Un documento di sintesi sui risultati raggiunti verrà a breve rimesso a Presidenza e Direzione dell’Ente che hanno manifestato, oltre ad una giustificata soddisfazione, la volontà di sviluppare al massimo, per 
il futuro, l’aspetto volontaristico connaturato all’esistenza stessa dei Parchi.
Un’esperienza davvero unica e significativa che ha avuto come obiettivo anche e soprattutto quello di allacciare proficui rapporti in vista della programmazione comunitaria dei prossimi anni, nel tentativo di sviluppare nuove idee, coinvolgere i cittadini – locali e non – ma soprattutto le nuove generazioni nelle attività di conoscenza e salvaguardia della natura, in un’ottica sempre più radicata di coscienza ambientale e cittadinanza europea. Un percorso di cui, come diceva lo stesso titolo del seminario, beneficiano e dovranno continuare a farlo sempre più fortemente sia le Aree Protette che i volontari stessi, in un mutuo scambio di buone pratiche, formazione e coinvolgimento.
Il programma di volontariato prosegue intanto al Parco Nazionale con un nuovo turno dal 26 ottobre al 2 novembre: il termine per le  iscrizioni è prorogato a martedì 22 ottobre. Per specifiche richieste 
e maggiori informazioni: volontariato@parcoforestecasentinesi.it.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.