1 ottobre 2013 - Forlì, Cultura, Arte

La modiglianese Chiara Lecca espone a Faenza

Si inaugura domani alla Banca di Romagna l’esposizione curata da Marinella Paderni

FAENZA – La Banca di Romagna nella sede di corso Garibaldi 1, a Faenza ospita Big bigbubble, mostrapersonale dell’artista Chiara Lecca. L’esposizione, curata da Marinella Paderni, inaugura mercoledì 2 ottobre (alle ore 18) e rimarrà allestita fino a venerdì 8 novembre.

 

La mostra di Chiara Lecca sarà l’evento di apertura della Giornata del Contemporaneo, che si prolungherà fino al 6 ottobre.

 

L’inaugurazione sarà preceduta da un incontro pubblico di presentazione della mostra e del catalogo nella sala assemblee di Banca di Romagna (in via Paolo Costa 3). Interverranno, assieme all’artista, il direttore di Banca di Romagna Francesco Pinoni, l’assessore alla cultura Massimo Isola, la direttrice del Museo Internazionale delle Ceramiche Claudia Casali e la curatrice della mostra Marinella Paderni.

 

Per realizzare le proprie opere, sempre spiazzanti ed ironiche, Chiara Lecca (nata a Modigliana nel 1977) ricicla scarti animali.

“In un’epoca contraddistinta dalla bellezza effimera, assoggettata all’economia dell’edonismo e del consumo, - spiega Marinella Paderni - schiava del desiderio narcisistico e della ricerca di corpi sempre più performanti ma artificiali, Chiara Lecca riflette sulla vanitas e sull’abuso della bellezza che spinge l’umanità ad andare oltre i limiti della natura per riprogrammare il proprio corpo e l’identità con una perdita importante di quell’atavico carattere animale che è l’essenza più autentica del nostro esistere nel mondo.

 

Nella sua personale faentina, l’artista presenta una serie di sculture e installazioni che esplorano le frontiere dell’ibridazione e dell’ingegneria genetica da una prospettiva teriomorfa inedita, con lo sguardo rivolto all’altro che vive in noi da sempre di cui spesso ci dimentichiamo - il nostro essere animale.

 

Pervaso da una sottile ironia, il suo lavoro si focalizza sull’animalità perduta, camuffata o rimossa da anni di cultura antropocentrica e tecnologica, che hanno generato un profondo senso di estraneità dell’uomo dal regno animale. Una condizione dimenticata ma non ancora perduta, che vive nel territorio psichico delle pulsioni più profonde e istintive, quello spazio nascosto dell’essere che Edgar Morin chiamava la “caverna interiore”, e che l’artista sublima in un omaggio toccante.

Consapevole di ciò che è stato smarrito, Chiara Lecca indaga un nuovo eterospecifico di uomo e animalità, facendo ricorso al mondo animale come materia e sostanza dell’opera d’arte, soggetto e oggetto di un processo di riavvicinamento simbolico di due anime divise e frammentate”.

 

Chiara Lecca artista visiva, lavora con la scultura, l’installazione e il video.

Nel 2008 è invitata al programma di formazione post-universitaria sull’arte contemporanea della Fondazione Spinola Banna di Torino. Ha esposto le sue opere in vari centri d’arte, musei e gallerie private in Italia ed Europa tra cui Museo Poldi Pezzoli e Gallerie d’Italia a Milano, 91mq Art Project Space di Berlino, Kunst Merano Arte, PROG di Berna, MIC di Faenza. Nel 2008 tiene una personale presso la Galleria Fumagalli a Bergamo e nel 2010 presso il MAR Museo d’Arte della città di Ravenna.

Nel 2011 Chiara Lecca partecipa a Round the Clock, evento collaterale della 54° Biennale di Venezia.

Vive e lavora a Modigliana.

 

Giornata del Contemporaneo

A Faenza, la manifestazione è indetta da Amaci (Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani), su idea dell’Assessorato alla Cultura del Comune, Museo Internazionale delle Ceramiche e Museo Carlo Zauli: gli attori pubblici e privati, che sul territorio si occupano di arti visive contemporanee, uniscono i loro progetti nella Settimana del Contemporaneo, un calendario fitto di mostre ed eventi collaterali di livello internazionale che animeranno la città per cinque giorni dinamici, stimolanti e divertenti.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.