27 settembre 2013 - Forlì, Cronaca, Società

Riforma della "Legge Merlin" raccolta firme prorogata ad ottobre

Il circolo culturale Attivamente ancora a caccia di adesioni

FORLI’ - Sembrava mancassero  pochi giorni  alla scadenza della raccolta firme per il Referendum sull'abrogazione parziale della Legge Merlin, ma come spesso accade, quando meno te l’aspetti, ieri mattina è arrivata è stata sancita una proroga. La raccolta adesioni si protrarrà, infatti, fino al 16 di ottobre.

 

“Ad oggi,  ci possiamo ritenere complessivamente soddisfatti - commenta Elisa Petroni Presidente del Circolo Culturale AttivaMente - tra i moduli lasciati presso gli uffici Comunali dell'URP e la raccolta con banchetti in dieci giorni abbiamo raggiunto le 400 firme”.

 

Tutto il comitato si dice ancora pronto e attivo per dare un supporto e sostegno alla Campagna Promossa dal Sindaco di Mogliano Veneto.

L’obiettivo è di riuscire a raggiungere quota 500.000 mila adesioni per poter avviare la procedura di referendum.

 

“Il problema della prostituzione interessa  trasversalmente tutto il mondo politico dalla destra, al centro, alla sinistra – commenta Elisa Petroni - perché la riapertura delle case chiuse risolverebbe contemporaneamente un problema di ordine pubblico, sicurezza e decoro, un problema educativo/ culturale, un problema sanitario” e non da meno un problema fiscale e legale, aspetti su cui anche la Lega Nord forlivese si sta seriamente interrogando, anche a livello locale.

 

“Riaprire le Case chiuse mettendo in conto una necessaria e successiva regolamentazione di tutti gli aspetti che ne conseguono è quindi uno dei temi da affrontare con concretezza e pragmatismo ed insistendo, qualora queste campagne ripetute nel tempo per indire un referendum, non vadano a buon fine”, conclude la presidentessa di AttivaMente.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.