26 settembre 2013 - Forlì, Agenda, Sanità

A Forlì un convegno nazionale sulle iniziative più avanzate in Italia a favore della prima infanzia

“Investiamo nei primi mille giorni di vita”

FORLI’ - Investiamo nei primi mille giorni di vita: è questo il titolo del convegno organizzato dal Centro per la Salute del Bambino di Trieste, in collaborazione col Centro Studi per il Benessere e la Salute Mentale del Bambino e dell’Adolescente, nato a Forlì nel 2002 con la compartecipazione del Comune di Forlì, dell’Ausl di Forlì, dell’Università di Bologna, dell’Associazione Pareimi, e di Serinar.

 

L’iniziativa di rilevanza nazionale, si svolgerà sabato 28 settembre, a Forlì, all’Auditorium Cariromagna a partire dalle 9.00; l’appuntamento si rivolge, alla società civile, in particolare agli amministratori locali, cui spetta stabilire le linee della programmazione territoriale, ai politici, che hanno il potere di decidere come gestire le risorse economiche, ma anche a quanti operano nel mondo dell’educazione, del benessere sociale e sanitario, della scuola e della comunicazione.

 

Al centro dei lavori, le strategie per migliorare lo stato di salute e il benessere psico-fisico del bambino, con l’obiettivo - attraverso il contributo di esperti, da tutta Italia, in ambito sanitario, economico, delle politiche sociali ed educative - di rimarcare a chi ha compiti di governo, a livello sia locale sia nazionale, che investire nella prima infanzia conviene, perchè, come indicato da un recente studio, ogni dollaro speso a favore dei primi mesi di vita rende molto di più di uno versato in azioni a favore di chi ha già 10-15 anni.

 

Non si tratta solo d’investire nella salute fisica ma anche, e soprattutto, in quella psichica e culturale, aumentando l’offerta di servizi per l’infanzia e promuovendo iniziative di natura educativa come i progetti Nati per leggere e Nati per la musica, già avviati da tempo a Forlì dove sono oltre 60 i lettori volontari impegnati nel sostenere questo programma culturale

 

 «La frequenza al Nido, se costituisce un indubbio vantaggio per il bambino, rappresenta anche un’opportunità importante per la sua famiglia,che vi trova personale qualificato, occasioni di confronto e coesione sociale –  aggiunge Nadia Bertozzi responsabile del Centro Famiglie del Comune di Forlì – dimensioni importanti in una società complessa come quella attuale, ove il rischio di esclusione incide anche sui bambini; bisogna, quindi, agevolare la frequenza, rendere l’accesso friendly e supportare le famiglie con azioni e interventi ad esse dedicate già dal periodo della gravidanza. Il Percorso Nascita forlivese rappresenta un investimento importantissimo esattamente in questa prospettiva, a supporto delle famiglie e a tutela dei bambini».

 

Diverse e qualificate le esperienze di promozione e tutela del benessere dei più piccoli saranno presentate durante il convegno e tra queste si segnala Radio Magica, prima web radio italiana dedicata a tutti i bambini, alle famiglie e alle scuole, servizi sia per l’infanzia sia rivolti a bambini e genitori insieme.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.