9 settembre 2013 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro

Dometic, i sindacati rompono gli indugi e scrivono al CEO

In tre punti si cerca di portare avanti una trattativa ormai arenatasi da troppo tempo

FORLI’ - Di fronte alla situazione in cui le trattative con i rappresentanti della Dometic Italy sono di fatto bloccate, Fiom Fim e Uilm di Forlì e i delegati sindacali dello stabilimento forlivese dell’azienda hanno inviato oggi una lettera direttamente all'Amministratore delegato (CEO) del Gruppo Dometic, Roger Johansson.

 

I sindacati (e francamente anche noi, ndr.) non capiscono infatti perché, mentre in altre imprese anche multinazionali (come Electrolux o Thyssen Krupp) si sono raggiunti importanti accordi per gestire situazioni di crisi, la trattativa con Dometic Italy non registri avanzamenti e produca invece crescenti tensioni sociali.

 

Nella lettera si ribadisce l'intenzione di sviluppare un negoziato vero su tre punti. In primo luogo si tenta di aprire una discussione sulle scelte industriali dell'impresa al fine di garantire la vocazione industriale del sito di Forlì attraverso il mantenimento delle necessarie produzioni.

 

In secondo luogo si fa riferimento all'utilizzo degli ammortizzatori sociali comprensivi di interventi economici a carico dell'impresa per limitare la riduzione del reddito causata dalla cassa integrazione.

 

Terzo e ultimo, ma non in ordine di importanza si cerca di chiarire gli aspetti relativi alla gestione di eventuali esuberi attraverso uscite esclusivamente volontarie con l'individuazione di importanti, “anche perché non ci troviamo di fronte ad un'azienda in crisi”, sottolineano i sindacati,  incentivi all'esodo.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.