6 settembre 2013 - Forlì, Cronaca

Il Santuario e l'eremo di Monte Paolo nella storia

Si inaugura sabato una mostra fotografica dedicata al prestigioso luogo di culto dovadolese

DOVADOLA - In occasione del centesimo anniversario della consacrazione della chiesa di
Montepaolo, sabato 7 settembre 2013, alle ore 10.30, presso l'Oratorio di  Sant'Antonio di Padova, verrà inaugurata alla  presenza del Sindaco Gabriele Zelli la mostra fotografica "Montepaolo...ieri
e oggi - Il Santuario e l'Eremo nella storia" di Paolo Pretolani e Pietro Solmona.

L'esposizione è stata voluta dal Comune di Dovadola, in collaborazione con la sezione locale dell'Archeoclub e il Foto Cine Club di Forlì, per raccontare attraverso le immagini l'evoluzione edilizia e paesaggistica del più importante santuario antoniano in Emilia - Romagna, nonché uno dei più importanti d'Italia per la memoria che si perpetua di Sant'Antonio di Padova, che qui ebbe la sua prima residenza nel nostro paese nel 1221 - 1222.

 

Attraverso le cartoline e le foto d'epoca, raccolte con cura e passione da Paolo Pretolani, si potranno constatare le evoluzioni che il sito ha avuto, partendo dal rifacimento della grotta nel 1904 in una zona più sicura, essendo la parte della collina dov'era in precedenza soggetta a frane e smottamenti, fino ad arrivare fra il 1908 e il 1913 alla costruzione della nuova chiesa, in stile neo-gotico e completamente affrescata, che conserva notevoli opere d'arte moderna e contemporanea.

 

Le immagini raccontano anche gli interventi successivi, come: la sistemazione della viabilità e la realizzazione di nuovi sentieri, il rimboschimento della zona, la sopraelevazione della casa (nel 1937) dove vive la comunità dei frati, la costruzione delle scuole elementari nel 1933, lo stabile ora di proprietà del convento e adibito a altro uso, la costruzione del campanile nel 1941 su impulso di Benito Mussolini che prestò attenzione al luogo tanto che vi fu realizzata una cappella votiva in ricordo del fratello Arnaldo.

 

Mentre le belle foto di Pietro Solmona, scattate in vari periodi dell'anno, fanno capire che Montepaolo è il luogo ideale per ritemprare lo spirito, lontano dal traffico e dal rumore, recentemente ampliato con tre percorsi artistici e spirituali. Il primo è il "Sentiero della Speranza" che rappresenta la vita del Santo, il secondo è il "Viale dei mosaici", che raffigura la storia di Montepaolo, e l'ultimo è "L'Oasi di San Francesco", ispirata dal Cantico delle creature.
Montepaolo è anche il luogo dal quale parte il"Cammino di Assisi", nato dall'opportunità di concatenare i tanti brevi pellegrinaggi tradizionali che già esistono da secoli in ambito locale (Assisi, La Verna, Cerbaiolo, Montecasale e lo stesso Montepaolo), legati a antiche e peculiari 
devozioni francescane che in questi ultimi tempi hanno ripreso nuovo slancio anche grazie a Papa Francesco.

Ben 250 chilometri di sentieri perfettamente segnalati da percorrere in undici o più tappe, secondo la resistenza fisica di ciascun pellegrino, con la certezza di trovare sempre un posto attrezzato dove fermarsi per il ristoro e il riposo.

 

La mostra rimarrà aperta fino al 29 settembre con questi orari: sabato e domenica 
dalle ore 9.00 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30. Gli altri giorni 
 

apertura su appuntamento: Foscolo 3409373444, Paolo 3479265501, Pietro  3283776628 - mail: s.pietro@live.it.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.