23 agosto 2013 - Forlì, Cronaca, Società

Empowerment femminile nel lavoro, Forlì "espatria" a Durazzo e Tirana

Missione estera per le pari opportunità cittadine

FORLI' - Il 21 agosto scorso, nella sede del Forum Indipendente delle Donne Albanesi, a Tirana, si è svolto l'incontro conclusivo del progetto “Gender Resources Centers for Orientation and Professional Qualification of Excluded Women in Albania and Montenegro”, un'azione concreta che ha contribuito alla inclusione sociale delle donne in Albania e Montenegro.

 

Per il Comune di Forlì erano presenti l’assessora Maria Maltoni, quale presidente dell’Associazione Women, Andrea Donda coordinatrice del progetto, per la Regione Emilia Romagna la consigliera regionale Paola Marani e la dirigente Rossana Preus, per  Fida la presidente Diana Ciuli  e le sue collaboratrici.

 

Il progetto ha visto la collaborazione di quattro partner: FIDA (Forum Indipendente delle Donne Albanesi), Associazione Women (Women of Mediterranean East and South European Network, Italia), il Comune di Ulcinj (Montenegro) e l'Albanian Gender Institute of Research and Studies.

Il progetto ha permesso di creare due centri  per la formazione a Durazzo (Albania) e Ulcinj (Montenegro), spazi in cui sono stati realizzati corsi professionali nel campo dell’abbigliamento, del turismo, delle lingue e dell’informatica. I centri hanno offerto opportunità di lavoro alle donne più marginalizzate, aiutandole a rafforzare il loro ruolo sociale. In occasione del meeting conclusivo la delegazione ha visitato il centro di Durazzo e l’azienda cooperativa “Penelope” che ha collaborato alla realizzazione dei corsi per la parte di modellistica e cucito.

Le attività svolte, inoltre, hanno permesso di migliorare la conoscenza delle donne riguardo al loro ruolo e status all'interno della società, al bilanciamento di genere, alle pari opportunità, ai diritti costituzionali, ai diritti riproduttivi, ai diritti civili, sociali e a tutti i diritti fondamentali delle donne in Albania e Montenegro.

 

Il progetto ha offerto opportunità per migliorare la situazione economica delle donne, considerata come fattore chiave del loro empowerment, per quanto riguarda l’Albania sono state complessivamente oltre 1000 le donne coinvolte nelle diverse attività, mentre nel Montenegro sono state oltre 300.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.