10 agosto 2013 - Forlì, Cronaca, Società

Taglio degli alberi, il WWF organizza un confronto pubblico

L'obiettivo è quello di fare chiarezza e trovare una soluzione condivisa sul taglio degli alberi

FORLI' - Il WWF di Forlì, scioglie definitivamente gli indugi ed invita il rappresentante dei Verdi, Sauro Turroni, il consigliere regionale del PdL Luca Bartolini e Daniele Mezzocapo per la Lega a partecipare al contraddittorio organizzato il 3 settembre prossimo.  La sede della “contesa” sarà piazza Piazzetta della Misura (in caso di maltempo l’agone sarà spostato nel salone comunale) e all’appuntamento sono stati invitati anche il Sindaco di Forlì, Roberto Balzani ed Alberto Bellini, assessore all’ambiente dell’amministrazione forlivese. Al centro del dibattito la ristrutturazione arborea dei viali forlivesi.

 

“In caso di mancato assenso o di esplicito rifiuto, si terrà ugualmente un confronto pubblico tra il WWF Forlì e la popolazione”, scrive Alberto Conti, presidente della federazione forlivese del WWF.
 
Nel corso della serata, la manifestazione verrà videoregistrata e saranno proiettate immagini relative agli interventi in oggetto.

Il contraddittorio verrà moderato da un giornalista della stampa locale, al momento non ancora definito, che si caricherà sulle spalle l’ònere e l’onore di dover gestire una serata che si preannuncia particolarmente delicata.

 

Il “ghiaccio” sarà rotto dall’amministrazione comunale stessa che in un tempo limite di 15 minuti illustrerà in maniera esaustiva il progetto di ristrutturazione del verde. Le regole stabilite dal WWF sono chiarissime: Il contraddittorio si aprirà con l'intervento di uno degli opponenti e a seguire, alternativamente, i rappresentanti del WWF e gli altri soggetti partecipanti e ad ognuno verrà concesso un tempo massimo di 5 minuti.
 
”Al termine della seconda tornata del contraddittorio, sarà aperto il dibattito al pubblico – continua il presidente Conti - che potrà fare domande e interventi di durata max 3 minuti. Al termine del dibattito, spetterà all'Amministrazione Comunale trarre le conclusioni”.

Nell’illustrare il programma della serata, il presidente coglie l’occasione per togliersi qualche sassolino dalla scarpa e lancia una stoccata alla stampa locale:  Conti invita infatti la stampa, se possibile, “a utilizzare toni meno perentori nei titoli, che notoriamente sono la parte più letta di ogni articolo, allo scopo di rasserenare il clima di una polemica che, a nostro avviso, sta assumendo toni sproporzionati rispetto alla reale entità del problema”.

 

In particolare Conti smentisce di aver usato i termini "bestemmia vegetazionale", parole riportate dal quotidiano La Voce ieri, venerdì 9  agosto, “anche perché il bagolaro – precisa - è una specie autoctona che, se inserita negli opportuni contesti, può assumere un valore ecologico e paesaggistico di grande rilievo”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.